Crea sito

Cavolfiore al forno light

Cavolfiore al forno light, un metodo veloce e facile per gustare il cavolfiore senza lessarlo prima di metterlo in forno. L’esecuzione è semplicissima, se la vede il forno, voi non dovete fare altro che tagliare il cavolfiore a fette e condirlo come più vi piace, perché il bello è proprio che si parte dal cavolfiore crudo e potete metterci solo quello che piace a voi.

Otterrete un contorno di verdure vegan e stupefacente con zero fatica. Via libera alle spezie, accendete il forno oggi una ricetta leggera, sana e gustosa, cavolfiore speziato al forno eccezionale, i fritti di carnevale sono dietro l’angolo.

Il cavolfiore al forno mantiene intatto il suo sapore, diventa morbido ma non si disfa, è molto saporito e profumato, a me piace un sacco anche per la velocità d’esecuzione sono sicura che troverete utile questa ricetta, soprattutto se “siete a dieta“.
Vediamo quindi come fare il cavolfiore al forno, leggero e speziato!

Venite a trovarci nel nostro gruppo (QUI) e ricordatevi di seguirci anche su Instagram (QUI) usando l’hashtag #fablesdescure se fate una nostra ricetta! Alla prossima, Eva

cavolfiore al forno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il cavolfiore al forno

  • 1cavolfiore
  • spezie (a piacere )
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione del cavolfiore al forno

  1. Accendete il forno in modalità statica a 200°.

    Lavate il cavolfiore lasciandolo intero e togliete le foglioline verdi, con un coltello grande tagliatelo a fette spesse, circa un centimetro. 

    Foderate una leccarda con un foglio di carta forno e poggiatevi man mano le fette senza sovrapporle

    Salate e pepate, spolverizzate con le spezie che avete scelto e irrorate le fette di cavolfiore con un filo d’olio EVO.

    Quando il forno raggiunge la temperatura impostata, infornate a 200°C in modalità statica per circa 30/35 minuti. 

    Per verificarne la cottura, punzecchiatelo con una forchetta.

    Una volta cotto, sfornate e servite caldo. 

VARIANTI E CONSIGLI

  1. Solitamente per insaporire il cavolfiore uso il curry o la paprica, solitamente metà teglia per tipo.

    Potete utilizzare anche un mix di erbe aromatiche polverizzate, oppure se lo avete il sale alle erbe come QUESTO.

    Viene ottimo anche semplicemente con sale, pepe e olio extra vergine d’oliva. Potete aggiungere anche un paio di spicchi d’aglio interi in cottura.

    Spesso mi chiedete se potete utilizzare tutti i tipi di cavolfiore e la risposta è: SI.

    Se vi è piaciuta questa ricetta potrebbero interessarvi anche le COTOLETTE DI CAVOLFIORE, o le PIZZETTE DI MELANZANE velocissime, oppure le PATATE DUCHESSA.

Conservazione

Il cavolfiore una volta cotto si conserva in un contenitore ermetico un paio di giorni in frigo, si raccomanda di riscaldarlo prima di consumarlo.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Cavolfiore al forno light”

  1. A me, tutto sommato, piace il cavolfiore, anche perché fa benissimo. Ma spesso rinuncio a prenderlo per la noia di doverlo pulire e dividere in cimette regolari, e poi bollirlo (senza contare l’odore che poi aleggia in casa). Questa ricetta è fantastica: risolve tutti questi problemi in una volta è non ti lascia scuse di sorta. Io ho usato un cavolfiore verde, con curcuma e pepe bianco. Mi chiedo se sia replicabile anche con altri tipi di cavolo, come il romanesco o il broccolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.