Crea sito

Krumiri classici e al cioccolato

I krumiri o crumiri sono i biscotti tipici di Casale Monferrato, nati nel 1878. È probabilmente in ricordo di Vittorio Emanuele II, morto quell’anno, che i Krumiri presero la tipica forma rassomigliante ai suoi baffi 🙂
La ricetta originale dei krumiri è segreta e la famiglia Rossi la tramanda gelosamente da generazione in generazione: anche se molte pasticcerie piemontesi producono delle proprie personali versioni, la ricetta autentica e genuina dei krumiri rimane unica e “segreta” 🙂
Quindi ecco qui la mia versione di questi buonissimi biscotti; non sono assolutamente come gli originali ma ci si avvicinano parecchio 🙂 Gustateli con un buon bicchiere di brachetto, e ne sarete conquistati!
Se siete amanti delle ricette regionali, provate anche il bunet piemontese. Cliccate qui per la ricetta 🙂

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni50 biscotti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

  • 250 gFarina 00
  • 100 gFarina mais
  • 110 gBurro ammorbidito
  • 140 gZucchero a velo
  • 1 cucchiainoMiele di castagno
  • 1Uovo intero
  • 2Tuorli
  • 1 cucchiainolievito per dolci in polvere
  • 1 cucchiainoEstratto di vaniglia bourbon
  • 1 pizzicoSale fino
  • 30 gGocce di cioccolato

Preparazione

  1. Lasciate il burro a temperatura ambiente per almeno 1 ora. Deve essere morbido 🙂

    In una ciotola mettete il burro ammorbidito; unite lo zucchero e lavorate i due ingredienti con una spatola, fino ad ottenere una crema morbida.

    Aggiungete l’uovo intero e i tuorli ed amalgamate gli ingredienti con una frusta elettrica, senza montarli. Unite le due farine setacciate insieme al lievito, un pizzico di sale e l’estratto di vaniglia bourbon; lavorate con le mani, direttamente nella ciotola o su un piano leggermente infarinato.

  2. Impastate velocemente, quindi dividete l’impasto in due parti; in una parte aggiungete le gocce di cioccolato. Preparate due panetti, avvolgeteli nella pellicola e fateli riposare in un luogo fresco ed asciutto per 30 minuti. Mi raccomando, non metteteli in frigorifero come una classica pasta frolla, altrimenti l’impasto indurirà troppo e sarà difficilmente lavorabile 🙂

  3. A questo punto, montate sulla planetaria la trafila per i biscotti, quella con il foro a stella.

    Accendete la planetaria e regolatela a velocità 2. Versate pezzetti di impasto nel torchio e pressateli con l’apposito strumento.

    Tagliate i krumiri quando saranno lunghi circa 7 centimetri e disponeteli su una teglia ricoperta da carta forno.

    Incurvate leggermente i krumiri per conferirgli la tipica forma a “baffi”.

  4. Se non avete la trafila per i krumiri potete procedere in 2 modi:

    1. Trascorso il tempo del riposo, staccate un pezzetto di impasto grande come una noce, formate un cordoncino, quindi schiacciatelo delicatamente con le dita per dargli una forma semi piatta.

    Tagliate le due estremità con un coltello e, con i rebbi di una forchetta tracciate le classiche righe in superficie; infine incurvatelo e posizionatelo sulla teglia ricoperta con carta forno

    2. Potete anche utilizzare una siringa da pasticcere con il beccuccio a stella, così la forchetta non serve.

  5. Fate riposare i biscotti in frigorifero per almeno 2 ore.

    Infornate a 180 gradi (modalità ventilata) per 15 minuti. Sfornate i krumiri e fateli raffreddare su una gratella.

    Servite i krumiri accompagnati da un bicchierino di Brachetto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.