Polpette di melanzane con pomodori secchi e capperi

Le polpette di melanzane con pomodori secchi e capperi  sono un antipasto o secondo piatto molto stuzzicante, un semplice impasto arricchito di pomodori secchi e capperi che danno molta sapidità e profumi a questa ricetta dal sapore estivo.
Ho sempre preparato queste polpette durante la stagione estiva, ma arricchite di prosciutto e provola filante, che da me sono sempre andata a ruba, ma così sono davvero più saporite.
Certo le melanzane sono raccolte nell’orto del mio papà, anche i pomodori dell’orto essiccati da me al sole, i capperi avuti in regalo da un’amica, tanto basilico profumato delle mie piantine, tutti questi ingredienti rendono questo piatto molto appetitoso che piacerà sicuramente.
Le polpette di melanzane sono buone sia calde che fredde, si possono friggere nell’olio caldo in padella oppure seguire la cottura in forno che dà un pò di leggerezza al piatto, a voi la scelta!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura18 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le polpette di melanzane con pomodori secchi e capperi

  • 2Melanzane piccole
  • 30 gGrana padano grattugiato
  • 1uovo medio
  • 4Pomodori secchi
  • q.b.Capperi
  • 70 gPangrattato
  • q.b.Basilico
  • q.b.Sale
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Olio

Preparazione per le polpette di melanzane con pomodori secchi e capperi

  1. Lavate le melanzane poi dividetele in 4, lasciate anche la buccia ( che serve per fare assorbire meno acqua) e poi lessatele a vapore col cestello per 2/3 minuti con la pentola a pressione, oppure con una pentola normale per circa 7/10 minuti, dipende dalla grossezza della melanzane, io ne ho usate 2 piccole.

  2. Dopo la cottura strizzatele bene dell’acqua in eccesso, inseritele in una ciotola e lasciate raffreddare un pò. Quando si sono raffreddate aggiungete i pomodori secchi tagliati a pezzettini, l’uovo, il sale, i capperi e il basilico tritati, il grana padano e il pangrattato, mescolate ed amalgamate bene il tutto. Dovete ottenere un composto morbido ma asciutto, se serve aggiungete altro pangrattato.

  3. Polpette di melanzane con pomodori secchi e capperi

    Prelevate pezzetti d’impasto ed iniziate a formare le polpette, date la forma che volete sia rotonda che allungata, poi se desiderate la cottura in forno adagiatele su una teglia rivestita di carta forno e irroratele con un filino di olio.
    Cuocete le polpette in forno già preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti questo dipende dalla grossezza delle polpette e dalla potenza del vostro forno.
    Giratele durante la cottura, per averle dorate da ambo i lati, vi regolate ad occhio quando sono cotte al punto giusto.

  4. Se invece desiderate la frittura friggetele in abbondante olio di semi  di arachide, girandole da entrambi i lati per una cottura omogenea. Trasferite infine le polpette su carta assorbente da cucina per far assorbire l’olio in eccesso e poi servite.

  5. Le polpette di melanzane e pomodori secchi si conservano per al massimo un paio di giorni in un contenitore ermetico riposto in frigorifero, sono buoni anche freddi.
    Per le altre polpette di melanzane con prosciutto e provola cliccate qui.

  6. Polpette di melanzane con pomodori secchi e capperi

Anna consiglia…

Se avete tempo le melanzane risultano più asciutte se cotte in forno prima di preparare le polpette.
Dopo preparate potete conservarle crude in frigo e lasciarle pronte da cuocere per circa 2 giorni.
Potete anche congelarle, prima in vassoi, una volta solidificate, potete racchiuderle in buste di plastica.
Una volta cotte potete conservarle entro 1 giorno.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da annaelasuacucina

Ciao a tutti mi presento….mi chiamo Anna Casile, classe 1962, sono calabrese, e voglio condividere con voi l’amore per la cucina. Sono cuoca per passione e tutte le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.