Cestini di pane raffermo con borragine, spinaci novelli, uvetta e sesamo

Cestini di pane raffermo

Cestini di pane raffermo. Idea low cost di grande successo. Cosa farne di tutto il pane che puntualmente avanza nei sacchetti di carta? A volte diventa davvero insopportabile la sola vista di questo grande spreco. Bene, la mia idea è quella di ridargli vita, trasformandolo in originali e carinissimi cestini con borragine, spinaci novelli, uvetta e sesamo. Deliziosi finger food da servire come antipasto o durante l’aperitivo.

Vedi anche:

Pane raffermo: spreco in netto calo

SOLO IL 2% LO BUTTA nella spazzatura. Appena il 2% butta il pane superfluo, ma diverse sono le tecniche utilizzate per evitare un vero sacrilegio: il 44% lo surgela, il 43% lo grattugia, il 22% lo dà da mangiare agli animali. Solo nel 5% delle famiglie il pane non avanza mai.
IL 73% HA TAGLIATO GLI SPRECHI non gettandolo. Il 24% degli italiani utilizza il pane raffermo per la preparazione di particolari ricette che vengono spesso dalla tradizione contadina. Più di sette italiani su dieci (73%) hanno tagliato gli sprechi a tavola, il 45% li ha ridotti, mentre il 28% li ha addirittura annullati. Il 26% non ha, invece, cambiato il proprio comportamento, ma nessuno ha dichiarato di avere aumentato gli sprechi alimentari.

Fonte:lettera43.it

Cestini di pane raffermo con borragine, spinaci novelli, uvetta e sesamo

Ingredienti per 4 cestini:

  • 3 panini raffermi
  • 1 mazzo di borragine
  • 1 mazzo di spinaci novelli
  • 50 g di uvetta sultanina
  • la parte verde di 1 cipollotto fresco
  • formaggio grattugiato
  • sesamo
  • olio evo
  • latte scremato
  • sale
  • pepe

Preparazione:

  1. Ammollate il pane in acqua tiepida e latte. Strizzatelo bene e distribuitelo nei pirottini da muffin unti di olio evo, dandogli la forma premendo bene con le dita.
  2. Infornate in forno già caldo a 200°C per 5-8 minuti.
  3. Pulite e lavate la borragine e gli spinaci novelli. La borragine va sbollentata in acqua salata e strizzata bene.
  4. Rosolate la parte verde del porro tritata finemente in padella con olio evo, aggiungete gli spinacini novelli e la borragine. Salate bene le verdure, regolate di sale e di pepe e in ultimo aggiungete l’uvetta e il sesamo. Lasciate cuocere ancora pochi minuti.
  5. Riempite i cestini di pane raffermo con la borragine e gli spinaci novelli, cospargete di formaggio grattugiato e infornate di nuovo per altri 5-8 minuti fino a doratura ultimata.
  6. Se volete un piatto ancora più goloso, potete aggiungere alla verdura cubetti di pancetta o di formaggio.

 

Se ti piace la mia ricetta

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Torna alla home

 

Precedente Vellutata di gambi di broccoli, patate e porri con polpettine di pane raffermo Successivo Plumcake antispreco di pane raffermo, amaretti e cioccolato

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.