Spaghetti con asparagi selvatici, ricetta siciliana

Gli spaghetti con asparagi selvatici sono un piatto tradizionale siciliano davvero prelibato, purtroppo limitato nella sua preparazione solo a questo periodo dell’anno: l’inizio della primavera è infatti l’unico periodo in cui si possono trovare e raccogliere nelle zone boschive gli asparagi selvatici, che vengono poi solitamente venduti in mazzetti agli angoli delle strade o al mercato, con grande piacere degli appassionati di questo gustoso prodotto spontaneo. 

Gli asparagi selvatici sono esclusivamente verdi e si distinguono dai loro più famosi parenti coltivati perché hanno uno stelo più sottile ed un gusto leggermente amarognolo ma molto più saporito. Si possono mangiare crudi, aggiungendo le tenere punte all’insalata, in umido o semplicemente lessati e conditi con olio e limone, oppure si prestano a tante gustose preparazioni, dai sughi per la pasta ai risotti e alle frittate. 

Il sugo per condire la pasta presenta come sempre diverse varianti da zona a zona: c’è chi utilizza l’aglio, chi la cipollina fresca e chi aggiunge poco pomodoro. La mia versione, semplicissima, è una ricetta di casa, che permette di valorizzare perfettamente il gusto di questi deliziosi asparagi ed è tipica in particolar modo della provincia di Siracusa.

spaghetti con asparagi selvaticiSpaghetti con asparagi selvatici

Ingredienti per quattro persone

  • spaghetti, 360 grammi
  • tre mazzetti di asparagi selvatici (circa 300 grammi)
  • un mazzetto di cipollina fresca o un cipollotto 
  • formaggio pecorino poco stagionato q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Pulire gli asparagi selvatici: con le mani spezzare il gambo nel punto in cui, provando a farlo, si spezza facilmente. La parte più rigida e coriacea andrà eliminata o, se si vuole rafforzare il gusto della ricetta, fatta bollire nell’acqua dove poi si farà cuocere la pasta. Lavare delicatamente sotto l’acqua corrente la parte più tenera degli asparagi, quindi tagliarli in pezzi più piccoli.

Versare qualche cucchiaio d’olio in un tegame, quindi aggiungere la cipollina affettata sottilmente (o il cipollotto tritato) e fare rosolare per qualche minuto a fuoco basso.

Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata. 

Mettere gli asparagi nel tegame e far cuocere per qualche minuto, aggiungendo se necessario un cucchiaio di acqua di cottura della pasta.

Scolare la pasta bene al dente, versarla nel tegame con gli asparagi e fare insaporire per qualche istante, aggiungendo giusto un filo d’olio subito prima di spegnere il fuoco.

Gli spaghetti con asparagi selvatici sono pronti: servirli con una generosa macinata di pepe nero e una spolverata di formaggio.

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, TwitterGoogle+Pinterest!

Precedente Crostata con miele e cannella, ricetta golosa Successivo Fondi di carciofo ripieni con piselli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.