Crea sito

Pasta con i tenerumi, minestra siciliana

Facile da preparare e dal gusto estremamente piacevole e delicato, la pasta con i tenerumi (minestra di tinnirumi o anche pasta che taddi) è una tradizionale minestra estiva siciliana: i tenerumi o talli non sono altro che le foglie tenere ed i germogli di una varietà di zucchina lunga, chiamata zucca siciliana o serpente di Sicilia (Lagenaria longissima).

zucca lunga
Foto tratta da ortovi.com

Il nome stesso tenerumi fa capire la tenerezza di questo ortaggio, estremamente digeribile e dalle riconosciute proprietà rinfrescanti. Un altro nome con cui a volte viene indicata la ricetta è pasta con le pezze: deriva dal fatto che questa verdura ha una particolare consistenza quasi vellutata e lavandola sembra proprio di maneggiare la stoffa, ovvero le pezze 🙂 .

pasta con i tenerumi, foglie

Questo piatto viene preparato in Sicilia un po’ dappertutto, con le solite differenze da zona a zona: ad esempio nella preparazione l’aglio a volte viene sostituito dalla cipolla, mentre nel ragusano la ricetta non prevede l’uso del pomodoro, presente invece nella mia versione che è quella palermitana.

Pasta con i tenerumi

pasta con i tenerumi , minestra

Ingredienti per 4 persone

  • tenerumi, un mazzo (circa un kg)
  • pomodori, tre
  • aglio, due spicchi (oppure una cipolla)
  • spaghetti spezzati, 250 grammi
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Pulire i tenerumi, eliminando le foglie esterne più dure, poi lavarli bene in abbondante acqua e lessarli in acqua bollente leggermente salata per circa 15 minuti. Scolarli bene e conservare l’acqua di cottura.

Far rosolare l’aglio (o la cipolla tritata finemente) nell’olio, aggiungere i pomodori pelati e liberati dai semi ed un mestolo d’acqua e lasciare cuocere a fiamma media per una decina di minuti, quindi unire anche i tenerumi tagliati grossolanamente e far insaporire.

Cuocere nell’acqua di cottura dei tenerumi gli spaghetti spezzettati. Appena pronti, scolarli e aggiungerli nel tegame insieme a qualche mestolo dell’acqua di cottura.

La nostra pasta con i tenerumi è pronta per essere portata in tavola, con il suo gusto particolare che conquista chi non l’ha mai provata e la fa desiderare tutto l’anno a chi già la conosce… 🙂 .

Nota

C’è chi, pur amando molto il gusto di questa particolare minestra estiva, la preferisce meno brodosa: in questo caso scolo perfettamente gli spaghetti (lasciati eventualmente interi) e la condisco soltanto con la salsa preparata, senza un’ulteriore aggiunta dell’acqua di cottura, ottenendo così una pasta quasi asciutta, come si può vedere dalla foto qui sotto. 

pasta con i tenerumi, asciutta

Se la ricetta della minestra con i tenerumi ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,Twitter e Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.