Labneh, formaggio spalmabile, ricetta mediorientale

Da quando ho scoperto il Labneh, ricetta mediorientale molto diffusa ed amata, e mi è stato spiegato il semplicissimo procedimento per prepararlo, me ne sono innamorata e questo straordinario formaggio spalmabile è diventato per me una sorta di jolly, un prezioso alleato in tante occasioni: infatti il Labneh, che non è altro che yogurt filtrato, non solo è squisito e davvero facile da preparare, ma è anche versatile come pochi altri formaggi. Lo si può servire come antipasto, semplicemente condito con un filo d’olio d’oliva e spolverizzato con za’atar ed erbe aromatiche o altre spezie tritate, lo si può spalmare sulla bruschetta o al posto del burro in un sandwich, lo si può aggiungere a un gran numero di piatti, salse e anche dolci per dare la giusta cremosità e un sapore particolare…in poche parole, si può usare il Labneh in tutte quelle ricette in cui si utilizza solitamente un formaggio cremoso, spalmabile e dal gusto leggermente acidulo, con il grandissimo vantaggio di poterlo preparare molto facilmente in casa.

labneh

Labneh 

Ingredienti 

  • yogurt intero denso (io utilizzo lo yogurt greco), 1 kg 
  • sale, un pizzico

Per filtrare lo yogurt serve un tessuto a trama larga (anche una grande garza), naturalmente lavato senza detersivi e poi bollito per eliminarne le eventuali tracce precedenti.  Questa volta ho usato un’alternativa molto pratica: la carta filtro per caffè, che si trova facilmente in vendita nei supermercati in diverse misure. 

Preparazione 

Porre con cura un colino di misura adeguata su un recipiente, che deve essere alto abbastanza affinché il colino resti ben distante dal fondo.

Sistemare dentro il colino il tessuto bagnato e strizzato (o la carta filtro), rivestendolo completamente.

Mettere giusto un pizzico di sale nello yogurt, mescolare bene e versarlo dentro il colino.

labneh in preparazione

Coprire con un velo e mettere in frigorifero.

Lasciare riposare per almeno 8 ore, fino a un massimo di 48 ore e anche oltre: il siero filtrerà nel recipiente sottostante e con il passare delle ore lo yogurt diventerà sempre più compatto, per cui il tempo di attesa dipende dal grado di compattezza che si desidera. In linea generale, con un tempo di riposo di 8-14 ore si ottiene un Labneh particolarmente soffice, dalle 24 alle 48 ore una consistenza simile a quella della cream cheese, oltre le 48 ore la consistenza si fa ancora più densa e il Labneh si presterà ad esempio a preparare delle palline di formaggio speziate, molto usate come mezze nella tradizione mediorientale. In tutti i casi, dopo le prime ore di questo periodo di attesa, mescolare lo yogurt ed eventualmente eliminare il liquido filtrato.

labneh ...quasi pronto

Trascorso il tempo necessario, non rimane altro da fare che iniziare a pensare ai tanti modi di utilizzare il nostro delizioso Labneh 🙂 .

Se la ricetta del Labneh ti è piaciuta, condividila e seguimi anche sulle mie pagine FacebookTwitterGoogle+ e Pinterest  

Precedente Le mie ricette con la zucca dolci e salate Successivo Fagottini con ricotta, erbe aromatiche e zafferano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.