Crea sito
Lievitati e torte salate

La pizza Antiqua che……….sfida Caronte!

E sì ….. per preparare questa pizza sabato ho dovuto battagliare con l’afa e con il caldo che caronte ha deciso di regalarci in questi giorni. Oggi è insopportabile,  ci sono quasi 40°C e fuori certo non si puo’ stare. Non invidio chi poi oltre al caldo si ritrova anche un tasso di umidità alto che non fa altro che completare questo idilliaco quadro meteorologico. Caro fresco cerca di tornare quanto prima! Comunque sabato ho voluto preparare ugualmente la mia pizza , ma mi sono promesso che era l’ultima volta perchè veramente è impossibile accendere il forno con queste temperature, percio’ per tutto il mese di agosto metto a riposo il mio adorato forno. Ci tenevo a preparare questa pizza anche perchè dovevo provare una farina speciale di cui nelle ultime settimane se ne è parlato veramente tanto grazie anche al contest che è stato organizzato dal blog Cucina semplicemente insieme con il Molini Bongiovanni che produce questa specialissima linea di farine chiamata Antiqua. Io vi dico solamente che queste farine hanno uno straordinario profumo di grano, un bel colore ambrato e tutto questo mi fa pensare a qualcosa di tradizionale , di antico , di ritorno al passato. Percio’ è un prodotto che fa un salto nel passato,  regalandoci quelle emozioni gustative oramai dimenticate. La linea di farine Antiqua nasce da una filiera controllata e con soli grani piemontesi dove gli agricoltori hanno scelto di coltivare in maniera  tradizionale i loro terreni ottenendo dei grani sani e privi di residui di pesticidi . La filiera si completa grazie al Molini Bongiovanni che usa per la molitura di questi grani , l’antica tecnica a pietra che preserva i nutrienti e rende i prodotti piu’ completi e buoni . In poche parole non è la solita farina bianchissima industriale che siamo abituati ad usare tutti i giorni. Ma ora scusatemi ma fa caldo e vi lascio la mia libera interpretazione della pizza antiqua con lievito madre.

 

Pizza ANTIQUA
Ingredienti
  • 400 g di farina tipo1 Antiqua
  • 130 g di lievito madre rinfrescato
  • 280 g di acqua
  • 15 g di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 10 g di sale
Per  la farcitura
  • 300 g di salsa di pomodoro
  • 350 g di scamorza asciutta
  • Capperi
  • Salsiccia di tacchino Aia
  • Origano
  • Pomodorini ciliegino
  • Zucchine
  • Sale
  • Pepe
Preparazione
Sciogliere il lievito madre rinfrescato il giorno prima con 200 g di acqua a temperatura ambiente insieme allo zucchero. Versare il tutto nella ciotola dell’impastatrice insieme alla farina antiqua tipo 1 ed all’olio extravergine e iniziare a lavorare l’impasto. Sciogliere il sale nella restante acqua e poi aggiungerla a filo all’impasto. Lavorare il tutto  per 5 minuti e poi versare l’impasto su di un piano di lavoro e dopo un riposo di 10 minuti dare delle pieghe di rinforzo. Creata una palla d’impasto , riporla in una ciotola unta di olio extravergine e lasciarla riposare 1 ora a temperatura ambiente prima di trasferirla in frigo per almeno 14-16 ore. Trascorso questo tempo, togliere l’impasto dal frigo (almeno 4-5 ore prima del suo utilizzo) e lasciarlo a temperatura ambiente. Prendere una teglia da circa 30 cm di diametro e versarvi dentro l’impasto che stenderete piano piano con le dita con un movimento dal centro verso l’esterno. Distribuire prima la salsa di pomodoro, poi la scamorza sminuzzata al mixer, i capperi, l’origano, il pepe, alcune fette di salsiccia di tacchino. Io ho anche realizzato con lo stesso impasto una pizza piu’ piccola, usando per la farcitura oltre alla salsa di pomodoro, origano, scamorza, capperi e pepe anche i pomodorini ciliegino ed alcune fette di zucchine. Cuocere per circa 15-20 minuti in forno caldissimo a 250°C  e poi servire e consumare ancora calde.

 

 

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest di cucina semplicemente

 

Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

  • m4ry

    Caro Peppe…la mia cena di stasera, consisterà in un po' di frutta e uno yogurt…quindi immagino che tu sappia cosa vuol dire ritrovarsi d'avanti una cosa simile a quest'ora..è una FAVOLA !!!! Che fame mi ha messo ! Ti abbraccio 🙂

  • annaferna

    che meraviglia Peppesono contentissima che il tuo lievito madre sia così diligente! ahahahanche io ho deciso di sospendere le sue applicazioni causa caldo e….dieta! per ora mi limito a rinfrescarlo ogni settimana per non farlo sentire trascurato che è suscettibile ^_^….fa caldoooooooooooabbraccio

  • Anonimo

    Bellissime Peppe!!! Dove posso trovare questa particolare farina? Altra domanda: si potrebbe usare il classico lievito di birra? Grazie! Nell'attesa assaporo le tue creazioni con la vista… ciao Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.