Pizza di patate pugliese

La pizza di patate pugliese è il classico gateau di patate, che in altre regioni viene chiamato “Gattò” o “Gatto” di patate.. per noi pugliesi è semplicemente la pizza di patate!

E’ una ricetta praticamente onnipresente in tutte le tavole pugliesi, ovviamente con le diverse varianti che caratterizzano le varie ricette di famiglia ed è servita come piatto unico, come antipasto, come secondo piatto..la pizza di patate viene anche spesso preparata per pranzi fuori casa e al mare, gite fuori porta e per la classica scampagnata di Pasquetta! Insomma, ogni occasione è buona per prepararlo!

Generalmente ha un impasto morbido e cremoso e vi assicuro che mangiarla appena tirata fuori dal forno, con l’impasto fumante che si scioglie in bocca e la mozzarella filante è una goduria pazzesca! In ogni caso c’è chi, invece, preferisce una consistenza più compatta: in questo caso, basterà solo mettere meno latte nell’impasto e avrete una pizza di patate che, una volta fredda, si potrà tagliare in pezzi.

Bene, adesso passiamo alla ricetta e vediamo insieme come si prepara la buonissima pizza di patate pugliese! Se cercate altre ricette con le patate, date un’occhiata alla mia raccolta di ricette veloci con le patate!

Seguimi anche su FacebookInstagram – Twitter –  Pinterest 
TORNA ALLA HOME.

pizza di patate pugliese
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti della pizza di patate pugliese

  • 1 kgpatate
  • 2uova
  • 200 gmozzarella (o scamorza)
  • 100 gformaggio molle da tavola (tipo Galbanino)
  • 150 gmortadella (o prosciutto cotto oppure 75 g mortadella e 75 g prosciutto cotto)
  • 70 gparmigiano Reggiano DOP
  • 20 golio extravergine d’oliva
  • 100 mllatte (più altro all’occorrenza)
  • 30 gburro
  • q.b.pangrattato
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti

  • Pirofila
  • Tegame
  • Schiacciapatate

Preparazione della pizza di patate pugliese

Vediamo insieme come si prepara la pizza di patate pugliese, il gateau di patate tanto amato in Puglia.
  1. Prima di tutto mettete le patate ben lavate in una pentola piena di acqua fredda e portate a bollore.

    Dal momento in cui bolle, fate cuocere per circa 20-25 minuti, dipende dalla grandezza delle patate.

    In ogni caso, saranno pronte quando, infilzandole con una forchetta, quest’ultima entrerà facilmente e le sentirete morbide all’interno.

  2. Lasciatele intiepidire, sbucciatele e schiacciatele con uno schiacciapatate.

    Mettete tutto in una ciotola abbastanza capiente.

  3. Salate e pepate il composto, mettete il formaggio grattugiato, la mortadella a dadini (oppure il prosciutto cotto oppure potete anche mettere metà mortadella e metà prosciutto cotto), il formaggio a pasta filata a pezzetti.

  4. Mettete anche un filo d’olio extra vergine d’oliva e mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti.

    Assaggiate e regolate di sale prima di aggiungere le uova (per evitare di mangiare uova crude).

  5. Fatto ciò, aggiungete anche le uova e il latte e mescolate ancora.

    A questo punto, regolatevi secondo i vostri gusti: se vi piace una pizza di patate più compatta, non aggiungete altro latte, altrimenti mettetene poco per volta fino a raggiungere una consistenza cremosa (tipo purè, per intenderci).

  6. Ungete con un po’ d’olio una pirofila rettangolare di medie dimensioni (lato lungo circa 25-30 cm), spolverizzate il fondo con un po’ di pangrattato e versate il composto.

    Livellate con il dorso di un cucchiaio, cospargete la superficie con un po’ di formaggio grattugiato e di pangrattato e mettete qualche fiocchetto di burro qua e là, che renderà la gratinatura ancora più croccante e dorata.

  7. Infornate in forno già caldo a 180°-190° per circa 25-30 minuti: la pizza di patate sarà pronta quando la sua superficie sarà ben dorata.

    Lasciatela raffreddare una decina di minuti e poi servitela ancora calda e fumante.

    Volendo, si può gustare anche tiepida o a temperatura ambiente e, se vi piace una consistenza più compatta, vi basterà prepararla con qualche ora di anticipo: in questo modo, il composto di patate avrà modo di rassettarsi e compattarsi.

  8. La pizza di patate va consumata possibilmente in giornata o, al massimo, entro 24 ore.

    Vi consiglio di evitare di metterla in frigorifero, perchè la consistenza delle patate si rovinano e anche la gratinatura si inumidisce.

  9. Provatela e fatemi sapere! ^_^

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.