Fichi sciroppati al rum – Ricetta conserva di frutta

I fichi sciroppati al rum sono una conserva dolce che potrete gustare in inverno per assaporare uno dei più gustosi frutti estivi. I fichi sciroppati possono essere gustati da soli, in sostituzione della frutta fresca, ma anche all’interno di dolci e crostate.

Ingredienti per 2 vasetti da 500 ml

  • 1,2 kg di fichi bianchi maturi ma sodi (la buccia deve essere intatta)
  • 400 gr di zucchero di canna
  • 1 litro di acqua
  • 1 limone
  • 1 cucchiao di rum per ogni vasetto

Fichi sciroppati al rum - Ricetta conserva di fruttaPreparazione

Mettete a bollire in una pentola l’acqua, lo zucchero ed il succo di limone. Lavate i fichi delicatamente, tagliate di poco il picciolo senza arrivare a scoprire la polpa. Quando lo sciroppo diventerà limpido e chiaro immergetevi i fichi interi e lasciateli cuocere per 15 minuti, rigirandoli delicatamente con un cucchiaio di legno, facendo attenzione a non romperli.

Sollevate i fichi con un mestolo forato e lasciate cuocere lo sciroppo per altri 30 minuti, poi lasciatelo raffreddare.

Riempite i vasetti con i fichi e poi aggiungete lo sciroppo fino a coprire completamente i fichi, lasciando 1 cm dal bordo. Aggiungete un cucchiaio di rum per ogni vasetto e poi sigillate bene con i tappi. Conservate in un luogo asciutto e senza fonti di luce.

L’idea in più. Se vi avanza dello sciroppo potete conservarlo in un vasetto chiuso ermeticamente in frigorifero e potete utilizzarlo all’interno di preparazioni dolci al posto dello zucchero oppure per guarnire il gelato o i pancake.

Fichi sciroppati al rum - Ricetta conserva di frutta

Precedente Risotto patate e cipolle di Tropea al profumo di rosmarino Successivo Peperoncini ripieni con tonno, acciughe e capperi - Ricetta sottolio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.