Olive nere candite

Mai avrei pensato di fare le Olive nere candite, l’idea mi stata suggerita da mio figlio, in un primo momento ho pensato che era una ricetta impossibile da fare. Nel mio podere vi sono tante piante di olive Carolea per cui ho usato questa qualità. La ricetta l’ho fatta nel mese di gennaio e le olive nere erano al culmine della maturazione. La ricetta l’ho ripetuta due volte, la prima volta avevo usato 1 kg di olive denocciolate, 600 gr di zucchero e 500 ml d’acqua, la seconda volta ho modificato le dosi e devo dire che sono molto più soddisfatta, sono meno dolci e si sente di più un sapore che sa di cioccolato, ho  aggiunto un pezzo di scorza d’arancia senza la parte bianca. Devo dire che mi hanno conquistata, sicuramente prossimamente ne userò una parte per fare una ciambella, ma gustate  con i formaggi sono veramente speciali!!

Olive nere candite
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    7 giorni
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Olive nere (peso dopo denocciolate) 1200 g
  • Zucchero 500 g
  • Acqua 600 ml
  • Scorza d’arancia q.b.

Preparazione

  1. Olive nere candite

    Per prima cosa lavare le olive e metterle a sgrondare dall’acqua.

    Denocciolarle usando un apposito attrezzo, usiamo i guanti usa e getta per evitare di rovinarci le mani.

    Dopo averle denocciolate pesarle, lavarle bene sotto l’acqua corrente.

    Mettere dell’acqua in un pentolone e quando raggiunge il bollore buttarci le olive e fare bollire un paio di minuti, scolare bene e mettere da parte.

  2. Nel frattempo in una pentola abbastanza larga fare sciogliere l’acqua con lo zucchero e fare bollire per circa 10 minuti. Aggiungere le olive, appena riprendono a bollire spegnere, scolarle. Aspettare che lo sciroppo intiepidisca rimettere le olive dentro la pentola assieme allo sciroppo e lasciarle fino al giorno dopo.

    Trascorse 24 ore, scolare le olive, fare bollire lo sciroppo, dopo un paio di minuti di bollore aggiungere le olive, dopo che hanno ripreso a bollire, spegnere, scolarle, quando sono quasi fredde metterle nella pentola assieme allo sciroppo, aspettare che siano completamente fredde e mettere in frigo. Ripetere questa procedura per 5/6 volte finché non vi rendete conto che sono pronte e con poco sciroppo bello denso.

  3. olive nere candite

    Per conservarle usare dei vasetti piccoli, lavarli con acqua calda assieme ai tappi che devono essere nuovi, sterilizzarli nel forno o fateli bollire.

    Riempire i vasetti con le olive calde e poco sciroppo, chiudere e capovolgere finché non raggiungono il sottovuoto. Conservarle in luogo fresco, sono buone da subito, sia da gustare cosi da sole, sul gelato, nei dolci e con i formaggi sono veramente speciali.

Consigli

Se volete durante la canditura potete aggiungere un pezzetto di buccia d’arancia, ma senza eccedere per evitare che il profumo dell’arancia sovrasti quello delle olive, io ne ho usato giusto un pezzetto

Se cercate altre ricette con frutta candita :le trovate nei link seguenti


Marrons Glacès 

Cedro Candito ricetta veloce 

 Bucce di arancia candite 

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved In cucina con Mire

Seguimi nella mia pagina facebook IncucinaconMire  mi trovi, anche, su Twitter.  Pinterest  Google+ Linkedin

 

Precedente Torta sbriciolata mele e noci

2 commenti su “Olive nere candite

  1. Ciao Mira, ti ho trovata per caso su Pinterest. Il tuo blog è bellissimo, da oggi ti seguirò assiduamente, quante belle ricette! E’ molto bella la sezione delle ricette calabresi, ora me ne faccio una scorpacciata. Un grandioso saluto
    Maria Grazia Trocini

    P.S.
    Questa ricetta delle olive candite è veramente sorprendente!

    • Ciao benvenuta nel mio blog e grazie mille per i complimenti, io essendo calabrese amo la cucina tradizionale calabrese ed è la mia cucina di tutti i giorni, spero che ritornerai a farmi visita, Mire

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.