Crea sito

Peperoni arrostiti

I peperoni arrostiti sono un contorno leggero e appetitoso ideale per il periodo estivo, ma anche una preparazione base che ci può essere molto utile per condire la pasta, per preparare timballi e per tante altre ricette. Dolci e carnosi, i peperoni sono tra le verdure più caratteristiche dell’estate, anche se ormai si trovano in vendita tutto l’anno. Ricchi di sali minerali e soprattutto di vitamina C – addirittura 4 volte quella degli agrumi – i peperoni hanno poche calorie (22 Kcal per 100 g) e sono quindi perfetti anche per chi è a dieta.
Ma come arrostire e spellare i peperoni? Le cuoche più esperte senz’altro lo sapranno: per preparare i peperoni arrostiti e spellarli senza problemi il trucco è cuocerli in forno interi, senza condimenti, e poi quando sono ancora caldi farli raffreddare in un sacchetto di plastica. Una volta tiepidi e maneggiabili, i peperoni arrostiti si spelleranno senza difficoltà e senza sprechi, e potranno poi essere conditi per costituire un contorno sano e leggero, oppure usati per altre preparazioni. Approfittiamo della stagione quindi e facciamo il pieno di vitamine con questi peperoni arrostiti!

peperoni arrostiti ricetta contorno freddo estivo facile e trucco per spellarli facilmente il chicco di mais
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2peperoni (da circa 350 g l’uno)
  • 2 spicchiaglio
  • 3 fogliebasilico
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • 1 pizzicosale
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva

Strumenti

  • 1 Teglia
  • Carta forno
  • 1 Sacchetto di plastica per alimenti
  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello

Come preparare e spellare facilmente i peperoni arrostiti

  1. Per preparare i peperoni arrostiti iniziate lavando bene i peperoni e ponendoli interi su una teglia rivestita di carta da forno (1), senza aggiungere condimenti. Cuoceteli quindi nel forno già caldo a 250° per circa 30 minuti, girandoli di tanto in tanto in modo che si coloriscano su tutti i lati (2).

  2. Peperoni arrostiti ricetta contorno light il chicco di mais 1 cuocere in forno

    Quando saranno raggrinziti e con qualche bruciacchiatura qua e là (che tanto verrà via con la buccia) toglieteli dal forno e, aiutandovi con una spatola, spostateli all’interno di un sacchetto di plastica per alimenti (3).

  3. Trucco per spellare facilmente i peperoni arrostiti 2

    Chiudetelo con un laccetto (4) e lasciate raffreddare i peperoni arrostiti per circa 15-20 minuti. Quando saranno tiepidi, trasferite i peperoni su un tagliere (5) e tirate via con delicatezza il picciolo (6) che si toglierà assieme alla maggior parte dei semi senza problemi.

  4. A questo punto iniziate a spellare i peperoni arrostiti tirando via la buccia, che si staccherà immediatamente (7). Tagliate i peperoni in falde ed eliminate eventuali semi rimasti (8). Ora i peperoni arrostiti sono pronti per essere utilizzati per ogni preparazione, oppure per essere serviti come contorno.

  5. condire i peperoni arrostiti

    Per servirli come contorno io generalmente procedo in questo modo: dispongo le falde di peperoni a strati in un piatto o in un vassoio, condendo ogni strato con un pizzico di sale, un filo di olio e l’aglio tagliato in grossi pezzi, in modo che possa essere eliminato. Aggiungo quindi un trito fine di prezzemolo e qualche fogliolina di basilico (9).

  6. Riponete i peperoni arrostiti in frigorifero fino a 10 minuti prima di servirli; se li preparate con un paio di ore di anticipo avranno modo di insaporirsi bene.

Note

Conservazione

Potete conservare i peperoni arrostiti e conditi per 3 giorni in frigorifero in un contenitore ermetico oppure in un vassoio coperti con un foglio di pellicola.

Consigli e varianti

Se volete arrostire i peperoni senza accendere il forno potete cuocerli al microonde seguendo questa ricetta.

Se cercate altre idee per cucinare i peperoni qui ne trovate tantissime!

Curiosità

Ma perché molte persone non digeriscono i peperoni? La ragione può essere duplice: da una parte la buccia, che contiene cellulosa, non viene digerita correttamente dagli essere umani; dall’altra la solanina contenuta nei peperoni, se assunta in dosi elevate (e la si trova anche nelle patate, nelle melanzane e nei pomodori), può essere mal tollerata dall’organismo. Se al primo problema si può ovviare spellando i peperoni dopo la cottura come abbiamo visto, per il secondo dobbiamo sapere che i peperoni che maturano al sole in estate sono meno ricchi di solanina: anche per questo motivo, dunque, meglio consumare i peperoni solo quando sono di stagione!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.