Crea sito

Colomba senza glutine (ricetta di Pasqua)

Pasqua si avvicina e perché privarsi di uno dei dolci simbolo di questa festa solo perché si è celiaci? Ecco quindi che vi presento la mia colomba senza glutine. Dopo i mini panettoni fatti a Natale, mi sono cimentata con questo dolce della tradizione pasquale abbastanza simile, ma stavolta mi sono decisa ad usare uno stampo normale, per ottenere una colomba senza glutine abbastanza grande (circa 700 g). Il risultato è stato davvero sorprendente, nell’aspetto e nel gusto questa colomba senza glutine è molto simile a quella tradizionale e di sicuro farà felice chi altrimenti dovrebbe accontentarsi delle colombe di Pasqua confezionate che si vendono in farmacia. La ricetta della colomba senza glutine non è neanche troppo laboriosa, l’importante è non avere fretta e farla lievitare per bene. All’interno potete decidere se mettere uvetta, gocce di cioccolato o canditi, se riuscite a trovarne alcuni che siano certificati dall’AIC. Per rendere la colomba senza glutine assolutamente perfetta copritela con la classica glassa, le mandorle e la granella di zucchero.

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais

Ricetta della colomba senza glutine

Ingredienti per una colomba senza glutine media (stampo di 28×20 cm misurando le due estremità)

  • 190 g di mix B per il pane Schar + 1 cucchiaio x infarinate l’uvetta
  • 30 g di mix pane Farmo
  • 4 g di gomma di guar (non è indispensabile, ma aiuta molto la lievitazione)
  • 2 uova intere + 1 tuorlo
  • 8 g di lievito di birra
  • 120 g di latte tiepido
  • 90 g di burro
  • 120 g di zucchero finissimo o di zucchero a velo (controllate le marche consentite sul prontuario AIC)
  • Scorza di 1 arancia non trattata
  • Scorza di 1 limone non trattato
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di rum
  • 1 fialetta di aroma alla vaniglia o una bustina di vanillina (controllate le marche consentite sul prontuario)
  • 60 g di uvetta

Per la copertura:

  • 1 albume
  • 30 g di zucchero canna
  • 20 g di mandorle pelate
  • 20 g di nocciole pelate
  • 10 g di farina di mais finissima
  • 5 g di maizena o amido di mais
  • Granella di zucchero qb
  • 10-15 mandorle sgusciate

Procedimento (preparazione: 20 min. cottura: 50 min. lievitazione: 3 ore).

Per preparare la colomba senza glutine potete servirvi della macchina del pane per impastare e far lievitare, oppure potete fare tutto a mano senza troppi problemi. Iniziate facendo fondere il burro a fuoco bassissimo e lasciatelo intiepidire. Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido (1). In una ciotola mescolate i due tipi di farina con la gomma di guar (2). Un un’altra ciotola sgusciate due uova e unitevi un tuorlo (tenete da parte l’albume) e lo zucchero finissimo o a velo (3).

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais 1Sbattete energicamente con una forchetta, quindi aggiungetevi un pizzico di sale, le scorze dell’arancia e del limone, l’aroma di vaniglia e il rum (4). Nel cestello della macchina del pane (o in una ciotola), dove avrete versato il lievito sciolto nel latte, aggiungete prima il mix di farine, poi il composto di uova (5). Unite anche il burro ormai tiepido (6).

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais 2Se usate la macchina del pane impostate un programma che impasta e fa lievitare un’ora, altrimenti impastate a mano per una decina di minuti, in modo che il lievito possa agire a dovere. Coprite la ciotola con un foglio di pellicola e fatelo lievitare nel forno spento ma con la luce accesa per un’ora. Nel frattempo fate ammollare l’uvetta in acqua (7). Al termine della prima lievitazione (8) l’impasto sarà già bello gonfio. Strizzate l’uvetta e infarinatela leggermente (9).

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais 3Unitela quindi all’impasto (10) e mescolate in modo che si distribuisca bene (11). Fate lievitare ancora per un’ora. Trascorso il tempo l’impasto della colomba senza glutine sarà quasi raddoppiato (12).

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais 4Versatelo in uno stampo di carta di medie dimensioni (la parte più lunga, dalla testa alla coda, nel mio era di 28 cm) (13), in modo che si distribuisca anche alle due estremità in maniera unoiforme (14). Fate lievitare ancora per un’ora, nel forno spento e con la luce accesa, finché l’impasto non sarà arrivato quasi al bordo superiore (15).

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais 5

A questo punto toglietelo dal forno e preparate la glassa: mettete in un mixer le nocciole e le mandorle spellate (16). Tritatele abbastanza, ma senza ridurle in polvere (17). In una ciotola mescolatele con lo zucchero di canna e con l’albume avanzato (18).

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais 6Montate per 3-4 minuti con la frusta elettrica, quindi unite la maizena e la farina di mais (19). Sbattete ancora con le fruste per un paio di minuti (20). Versate la glassa così ottenuta sulla colomba, distribuendola con un cucchiaio (21) ma senza premere sulla superficie per non rischiare che si sgonfi.

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais 7Quando avrete ricoperto tutta la colomba senza glutine con la glassa (22) completate con le mandorle sgusciate e con la granella di zucchero (23). Cuocete nel forno già caldo a 160° (statico) per circa 50 minuti. Se trascorsi 40 minuti vi sembra che la superficie della colomba senza glutine si stia scurendo troppo, spostate la funzione del forno in modo che eroghi calore solo sotto. Trascorsi i 50 minuti verificate la cottura infilzandola con uno stuzzicadenti: se esce asciutto la colomba senza glutine è cotta. Lasciatela riposare una decina di minuti nel forno spento con lo sportello semiaperto, quindi sfornatela (24) e fatela raffreddare completamente.

Colomba senza glutine ricetta di Pasqua il chicco di mais 8Servite la colomba senza glutine con tanti auguri di buona Pasqua dal Chicco di mais 😉

Nota: questa colomba senza glutine è buonissima appena fatta, ma si mantiene fragrante anche per 3-4 giorni se la conservate in un contenitore di plastica.

Se ti è piaciuta la ricetta della colomba senza glutine segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+!

35 Risposte a “Colomba senza glutine (ricetta di Pasqua)”

  1. Brava Francesca: anche io quest’anno mi sono cimentata nella preparazione della colomba! Che soddisfazione! E che brava tu, il frutto del tuo lavoro è molto bello e sarà sicuramente altrettanto buono!

  2. Opera titanica c’ e da dire! Reperire, pesare, organizzare, tenere sempre presente ogni passaggio della preparazione! Solo chi possiede elevate capacità può raggiungere il risultato che ci hai regalato. I nostri complimenti non sono mai abbastanza.
    Brava !!!! 😀 😀 😀

  3. Ciao, è proprio la ricetta che cercavo viste le richieste dell’ultimo minuto, veloce ma efficace, GRAZIE
    Ovviamente ho la solita domandina, se usassi solo il mix b?

  4. Purtroppo la farmo npn l’ho trovata, in casa ho glutafin sempre per pane, biaglut e mix per dolci, posso sostituire con una di queste?
    Grazie

    1. sì userei il mix per dolci, che con la Farmo ha poco a vedere in realtà, ma che ho sperimentato anche nella ricetta del panettone e in piccole quantità combinata con il mix per pane dà buoni risultati 😉

  5. Se mi riescono e farò felici le persone che me le hanno chieste, to ringrazierò all’infinito ❤.
    Intanto inizio con il grazie dei consigli!!!

    1. Figurati, se ti riescono bene sarò felicissima anche io 🙂 Segui bene le indicazioni anche di cottura, forno non troppo caldo (160, statico mi raccomando) e se hai forno elettrico scegli un ripiano medio basso. Se hai il forno a gas, che manda calore quindi da sotto, scegli un ripiano medio-alto 😉

  6. Buongiorno, vorrei fare questa colomba per mia figlia. Purtroppo qui in Olanda non vendono stampi per colomba. Mi potresti dire quale stampo potrei usare? Mille grazie!

    1. Ciao Giulia, ad occhio e croce può andar bene uno stampo a ciambella di 26 cm di diametro, oppure una normale tortiera di 22 cm di diametro 😉

  7. Ciao! Complimenti per la ricetta!! Domani mi cimenterò a farla, speriamo bene. Non penso di riuscire a trovare il mix pane Farmo va bene usare un po’ di più di quello della Schar ? Grazie mille e speriamo bene!!!!

    1. Ciao Elisa, quella piccola quantità di farina Farmo serve per dare quel po’ di amido di frumento deglutinato che garantisce un impasto un pochino più elastico. Se non la trovi, va bene un qualsiasi altro mix per pane che lo contiene (ad esempio Conad o Revolution).

  8. La sto facendo, seguendo le dosi con attenzione ma, nonostante poi abbia usato delle uova piccole, il risultato è troppo liquido, eppure ho usato esattamente i tipi di farine, il guar e tutto il resto, come indicato. ho iniziato ora la prima lievitazione ma probabilmente quando unirò l’uvetta, metterò altra farina e poco lievito, altrimenti quando a mettere la granella si sgonfia tutta.

    1. Luciana, rispetto alla colomba tradizionale questo è un impasto più liquido, simile a quello del ciambellone. Considera inoltre che in lievitazione l’impasto un po’ si secca e si indurisce, quindi non avrai problemi al termine della seconda lievitazione ad aggiungere la granella (sempre con delicatezza per non sgonfiarlo, ma risulta comunque consistente).

      1. Ah dimenticavo di dirti che oltre ad aver sostituito il lievito fresco con 4 g. di liofilizzato, ho anche sostituito il latte con quello di soia e il burro con la margarina bio. Sigh! che succederà?

        1. Ciao Luciana, come procede? Strano che in un’ora non sia cresciuto per niente, le dosi del lievito mi sembrano sufficienti. Con il latte di soia non dovresti avere problemi, la margarina mi lascia un po’ più nel dubbio perché in dolci come questi il burro in genere è meglio. Fammi sapere come procede!

  9. ho bisogno di un altro chiarimento: non ho usato il lievito di birra fresco ma quello liofilizzato, e quindi ne ho messo in percentuale. non dovrebbe cambiare nulla, giusto?, però è passata circa un’ora e finora l’impasto non è cresciuto……

    1. ciao chicco, se ci fossero le emoticon metterei la faccina triste…. comunque, visto che dopo tre ore non era successo niente, ho impastato un po’ di farina con una bustina di lievito di birra e un po’ di latte di soia a consistenza un po’ sostenuta, visto che il mio impasto non era come quello che vedo in foto, ho fatto lievitare e ho mescolato i due impasti…. sto aspettando questa seconda lievitazione

      1. Mi dispiace Luciana, non saprei cosa può essere andato storto, se qualcosa può essere a causa delle sostituzioni o magari del lievito sciolto nel latte troppo caldo. Purtroppo i dolci di questo tipo nascondono sempre molte insidie, spero che ne esca fuori comunque qualcosa di commestibile…

        1. l’integrazione ha avuto successo, almeno all’aspetto ha aggiustato tutto. ti farò sapere quando l’assaggio. comunque, avendo usato il lievito liofilizzato non ho scaldato il latte di soia.Grazie comunque dell’assistenza. Ti farò sapere.

  10. Grazie! Ho preso il mix pane Conad. Ora mi ci metto e speriamo bene. L’ultima cosa… So che per la colomba normale bisogna farla raffreddare a capovolta. Vale anche per questa? Grazie!!!!

  11. risultato più che soddisfacente. Vittoria! Io e mia figlia (anche lei con problemi di glutine) l’abbiamo trovata ottima sia all’aspetto che al sapore. Non sono in grado di dire cosa ha modificato la mia integrazione, ma tanto ci riproverò. Grazie

  12. Complimenti x la ricetta. Un consiglio…Invece della mix b cosa posso usare? Ho biaglut, Revolution, nutreefree tutte x pane. Grazie

    1. Ciao, tra queste direi la nutrifree, se vedi però che il composto tende ad essere troppo asciutto e fai fatica a impastare, puoi aggiungere un po’ di acqua tiepida poco a poco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.