Crea sito

Carciofi fritti in pastella

I carciofi fritti in pastella sono fenomenali! Potete servirli come antipasto, oppure come contorno, vanno a ruba. Fin da piccola li ho mangiati durante le feste, preparati da mio nonno che era lo specialista dei carciofi fritti. A Pasqua erano immancabili, mi ricordo questa ciotola di cuori di carciofo avvolti nella pastella, che faceva bella mostra sul tavolo della festa.

I carciofi pastellati restano teneri con una crosticina saporita e croccante esterna, per me sono come le ciliegie, uno tira l’altro non riesco a smettere di mangiarli. La ricetta della pastella per carciofi è quella del nonno, ed è facilissima da realizzare. La preparate e la lasciate riposare giusto il tempo di pulire i carciofi, che cuociono a crudo senza bisogno di una pre cottura, così facendo diventa facile e veloce!

Una ricetta vegetariana perfetta per tutti, grandi e piccoli, a cui nessuno sa resistere!
Venite a trovarci nel nostro gruppo (QUI) e ricordatevi di seguirci anche su Instagram (QUI) usando l’hashtag #fablesdesucre se fate una nostra ricetta! Alla prossima, Eva

Carciofi fritti in pastella
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i carciofi fritti in pastella

  • 6carciofi
  • 150 gfarina 00
  • 200 mllatte
  • 1uovo (intero)
  • 1limone
  • q.b.sale
  • 10 mlolio extravergine d’oliva

Per friggere

  • 500 mlolio di semi di arachide

Strumenti

  • 2 Ciotole
  • 1 Frusta

Preparazione della pastella

  1. Preparate la pastella con la farina, un pizzico di sale, l’uovo intero sbattuto, il cucchiaio di olio EVO e il latte.

    Mescolate velocemente con la frusta per renderla liscia, senza grumi e omogenea. Ponetela in frigo e lasciatela riposare per il tempo necessario della pulizia dei carciofi.

Pulizia dei carciofi

  1. Preparate una ciotola capiente, riempitela d’acqua, aggiungete ora il succo di un limone che eviterà ai carciofi di ossidarsi e quindi diventare neri. 

    Prendete un carciofo alla volta e iniziate a sfogliarlo, togliendo man mano le foglie più esterne fino ad arrivare a quelle più tenere. 

    Ora con l’aiuto di un coltello tagliate circa 2/3 cm eliminando la punta, tagliate anche il gambo. Ora che avete il cuore in mano tagliatelo in quattro, se è molto grande anche in sei e togliamo la peluria interna (la barba del carciofo) incidendo la parte con un coltellino in modo da asportarla completamente.

    Ricordatevi man mano che li pulite di immergerli subito nell’acqua e limone per evitare che anneriscano. 

    Carciofi fritti in pastella

Come friggere i carciofi in pastella

  1. Mettete sul fuoco l’olio di semi a scaldare in una padella, friggete sempre in olio ben caldo (180°) e alto.

    Mentre l’olio raggiunge temperatura scolate i carciofi molto bene, se necessario asciugateli tamponando con un canovaccio e versateli nella pastella che avete messo da parte, mescolate bene, delicatamente, in maniera che vengano avvolti completamente.

    Fate la prova con uno stuzzicadenti per verificare la temperatura dell’olio, quando è pronto, immergendo lo stecchino farà un sacco di bolle, se pronto friggete i carciofi un po’ per volta, per non far abbassare troppo la temperatura.

    Friggeteli per qualche minuto, rigirandoli di tanto in tanto, lasciandoli dorare in modo uniforme.

    Raccoglieteli con un mestolo forato e poggiateli su carta da cucina per assorbire l’eccesso d’olio.

    Serviteli caldi, caldissimi. 

VARIANTI E CONSIGLI

  1. Vi consiglio di indossare dei guanti per la pulizia dei carciofi affinché non vi ritroviate le dita nere.

    Potete friggere anche i gambi, basta pelarli leggermente e tagliarli a pezzi di 2/3 centimetri circa.

    Potete usare questa pastella per tutte le verdure!

    Se non volete usare il latte, potete usare QUESTA ricetta con acqua frizzante.

    Volendo potete cuocere i carciofi al forno, dopo averli avvolti nella pastella, appoggiateli su una teglia rivestita di carta forno e infornate a 180°C per circa 20 minuti.

    Se ti è piaciuta questa ricetta potrebbero interessarti anche LE LASAGNE CON CARCIOFI E SCAMORZA, o GLI ASPARAGI VERDI CON SALSA oppure i CONCHIGLIONI FARCITI CON ASPARAGI.

Conservazione

Consiglio di mangiare i carciofi fritti appena fatti, caldi e croccanti. Dovessero avanzare, potete conservarli per un giorno a temperatura ambiente e scaldarli in forno prima di consumarli.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.