Crea sito

Rotolo salmone e zucchine senza cottura

Il rotolo salmone e zucchine è una ricetta semplicissima e velocissima; non richiede cottura e può essere realizzata anche all’ultimo momento.

L’importante è utilizzare le fette di pane bianco per tramezzini, quelle lunghe e senza bordo. Per la farcitura potete sbizzarrirvi, e seguire i vostri gusti 🙂

Rotolo salmone e zucchine, cucina con sara
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 10 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per il rotolo:

  • pane bianco da tramezzini 8 fette
  • salmone affumicato 300 g
  • zucchine 2
  • olio extra vergine di oliva 1 cucchiaio
  • formaggio spalmabile 250 g
  • sale fino q.b.

Per la superficie:

  • formaggio spalmabile 250 g
  • semi di papavero q.b.
  • granella di pistacchi q.b.

Preparazione

  1. Affettate finemente le zucchine e grigliatele.

    Appoggiate le fette di pane per tramezzini su un foglio di carta forno ed appiattitele con il mattarello.

    Su ognuna, stendete uno strato abbondante di formaggio cremoso. Su 4 fette disponete le fette di salmone affumicato, sulle altre 4 le zucchine grigliate salate e condite con un filo di olio extra vergine di oliva.

    Arrotolate la prima fetta di pane con il salmone, poi arrotolate una seconda fetta di pane con le zucchine intorno alla prima…e così via, alternando le farciture, fino ad esaurire le fette di pane.

  2. Avvolgete il rotolo nella pellicola alimentare e mettetelo in frigorifero per 15 minuti.

    Trascorso il tempo del riposo in frigorifero, ricoprite il rotolo con il formaggio cremoso. Dividete il rotolo a metà; decorate un rotolo con i semi di papavero e uno con la granella di pistacchi.

    Semplice e veloce vero? Buone feste a tutti 🙂

    Se cercate ricette di altri antipasti per le feste cliccate qui.

    NON PERDETEMI DI VISTA...seguitemi anche sulla pagina facebook. Se vi va, lasciate il vostro like così sarete sempre aggiornati sulle ultime ricetta 🙂

Consigli

Conservate il rotolo salmone e zucchine in frigorifero, coperto dalla pellicola, fino al momento di servirlo.

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.