Crea sito

Costolette di agnello al forno

Le costolette di agnello sono un piatto tipico della tradizione culinaria italiana, soprattutto nel periodo pasquale. Si prestano a tantissime preparazioni; io ho preferito cuocerle al forno con una panatura semplice ma sfiziosa 🙂

Scopriamo insieme come preparare le costolette di agnello al forno…e buona Pasqua a tutti!

Costolette di agnello al forno, cucina con sara
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 costolette
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per le costolette:

  • costolette di agnello 4
  • pan grattato 80 g
  • parmigiano reggiano 20 g
  • rosmarino q.b.
  • Sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • olio extra vergine di oliva 2 cucchiai

Per la marinatura:

  • vino bianco secco 100 ml
  • sale fino 2 pizzichi
  • pepe nero 1 pizzico

Preparazione

  1. Preparate le costolette. Pulite gli ossi delle costolette, raschiandoli con un coltello. Tagliate in 3 o 4 punti la pellicina che riveste le costolette, per evitare che si arriccino durante la cottura.

    Battete le costolette con il batticarne. In una ciotola versate il vino bianco, un pizzico di sale ed un pizzico di pepe; immergete le costolette e fatele riposare 5 minuti.

  2. Preparate la panatura. In una ciotola mettete il pan grattato, il parmigiano reggiano, il rosmarino fresco sminuzzato; regolate di sale e pepe e mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti.

    Impanate ogni costoletta, da entrambe le parti. Disponete le costolette di agnello su una teglia rivestita con carta forno; conditele con l’olio extra vergine di oliva.

    Infornate a 200 gradi (statico) per 20 minuti.

  3. Servite ben calde, accompagnate da patate al forno 🙂

    NON PERDETEMI DI VISTA, SEGUITEMI ANCHE SUI SOCIAL.

    Facebook PinterestYou tube

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.