Crea sito

Come sostituire il lievito di birra nelle ricette

Ciao a tutti! In questo difficilissimo periodo legato al Covid-19 tutti siamo costretti a stare a casa e, per passare il tempo, cosa c’è di meglio di mettere le mani in pasta e preparare dolci, focacce, pizze e qualunque altro lievitato?
Peccato che il lievito di birra sia ormai introvabile in quasi tutti i supermercati; è diventato un prodotto richiestissimo insieme alla farina ed ormai è merce rara 🙁
Quindi oggi vi spiego come sostituire il lievito di birra nelle ricette così potrete impastare lo stesso!!!

    Trucchi e consigli per le vostre ricette dolci e salate

    1. In alternativa al lievito di birra potete usare il BICARBONATO DI SODIO che, per essere attivato e quindi utilizzato, va mescolato con una componente acida (yogurt, aceto di mele o succo di limone). Per un impasto realizzato con 600 grammi di farina (per darvi un’idea è la quantità di farina per una pizza per 3 persone) potete usare un cucchiaio raso di bicarbonato mescolato con un cucchiaio raso di uno di questi ingredienti acidi.

      L’ideale sarebbe usare il bicarbonato insieme ad una farina autolievitante (sempre che se ne trovi ancora nei supermercati); altrimenti dovete armarvi di pazienza e attendere che il vostro impasto lieviti: ci vorrà più tempo che col lievito di birra ma il risultato sarà ugualmente soddisfacente 🙂

    2. Potete usare anche il CREMOR TARTARO, esattamente come facevano le nostre nonne 🙂 Il cremor tartaro va usato insieme al bicarbonato di sodio. Per la quantità da usare basta sostituire la quantità di lievito chimico presente nella ricetta con metà cremor tartaro e metà bicarbonato.

      Infine potete cimentarvi con il LIEVITO MADRE, ricordandovi che i tempi di lievitazione con il lievito madre saranno circa il triplo rispetto a quelli con lievito di birra! Il lievito madre è un impasto fermentato in cui si sviluppano batteri e fermenti lattici che, producendo anidride carbonica, favoriscono la lievitazione naturale. Si tratta di un metodo antichissimo che, per fortuna, sta tornando di gran moda perchè rende i lievitati dolci e salati (pane, pizza, brioches) molto più leggeri e digeribili.

    3. Se avete già il lievito madre, qui trovate tutti i consigli per rinfrescarlo al meglio e renderlo bello attivo 🙂

      Se invece volete creare da zero il vostro lievito madre qui trovate tutte le spiegazioni. Provateci, questo periodo di “reclusione” forzata è l’ideale per farlo 🙂

      Spero di esservi stata di aiuto e, se avete voglia, mandatemi le foto delle vostre ricette e sarò felice di pubblicarle nella mia pagina facebook 🙂

    4,7 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da cucinaconsara

    Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.