Piada dei morti semplificata

La piada dei morti classica, dalla quale la mia piada dei morti semplificata prende ispirazione, dolce tipico riminese, prende il suo nome così particolare dalle festività dei Santi e dei Defunti che si celebrano a inizio novembre. Poco ha in comune con la piadina classica, se non, forse, la forma piatta e rotonda. In realtà è un dolce di pasta lievitata, che si fa con pasta madre o lievito di birra, con aggiunta di vino rosso. Il dolce poi è impreziosito dalla presenza della frutta secca.

In questi giorni non c’è a Rimini panificio o pasticceria che non abbia in bella mostra le piada dei morti.

Oggi voglio proporvi una versione veloce di questo dolce, la piada dei morti semplificata, fatto non con il lievito fresco o madre, ma con quello chimico. La consistenza ovviamente cambia rispetto all’originale, ma ha il vantaggio di poter essere preparato in pochissimo tempo e di non necessitare di lunga lievitazione. Io preparo questa versione da tanti anni, sempre molto gradita da tutti. La ricetta mi è stata data forse più di vent’anni fa da una amica.

Questa torta può anche essere preparata senza saccarosio, sostituendo lo zucchero con uguale quantità di maltitolo. La lavorazione rimane uguale. Dovendo poi essere proposta a un diabetico, consiglio di usare per la lucidatura miele di acacia che ha un indice glicemico relativamente basso e di usarne una quantità moderata.

 

piada dei morti semplificata

 

Piada dei morti semplificata

Difficoltà: facile
Tempo: 20 minuti + 40 minuti di cottura
Stagionalità: autunno
Tipo di cottura: forno

 

INGREDIENTI:

300 g di farina

150 g di zucchero

4 cucchiai di olio di semi

1 bicchiere di vino rosso (preferibilmente vino novello)

1 bustina di lievito istantaneo per pizze e torte salate

80 g di uvetta sultanina

50 g di pinoli

50 g di noci sgusciate

50 g di mandorle pelate

miele

 

PROCEDIMENTO:

Impastare farina e lievito setacciati insieme, zucchero, olio e vino. Aggiungere l’uvetta lasciata precedentemente a bagno, scolata e infarinata.

Trasferire l’impasto in una tortiera bassa imburrata e infarinata.

Mettere sulla superficie pinoli, noci e mandorle a piacere.

Cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti.

Appena tolta dal forno cospargere abbondantemente di miele.

 

 

piada dei morti semplificata

Related Post

Precedente Salmone al forno con verdure Successivo Piada dei morti con lievito madre

Lascia un commento