Gelato furbo alle fragole senza panna

Senza gelatiera e senza bisogno di mescolarlo ogni mezzora: arriva dagli Stati Uniti (e non poteva essere altrimenti 😀 ) la ricetta dello smart ice-cream o gelato furbo, per dirla all’italiana. Appena l’ho visto su questo sito ho subito voluto provarlo: mi incuriosiva in particolare il fatto che questo gelato furbo alla fragola si preparasse in pochi minuti, senza gelatiera e soprattutto senza bisogno di essere mescolato ogni mezz’ora, come per le altre ricette di gelato casalingo. Il trucco c’è, ma è un dolce trucco: il gelato furbo si prepara infatti con polpa di banana e altra frutta a scelta, precedentemente congelata e poi tritata e mescolata con yogurt greco. Due ore e mezzo in freezer e il gelato furbo alle fragole raggiunge la consistenza perfetta per essere gustato. Il gelato furbo così preparato è inoltre anche molto leggero: senza panna ma con yogurt (io ne ho usato addirittura uno magro allo 0%) e, volendo, anche senza zucchero: questo infatti non influisce sulla consistenza del gelato furbo e, se si usa frutta particolarmente saporita e dolce, si può anche omettere del tutto. Io infatti ne ho messo pochissimo. Il gelato furbo si può preparare con la frutta che preferite: la banana è indispensabile, ma al posto delle fragole potete usare pesche, melone, ananas, albicocche…

verticale_gelato furbo alla fragola senza panna senza gelatiera senza mescolare ricetta il chicco di mais

gelato furbo alla fragola senza panna senza gelatiera senza mescolare ricetta il chicco di mais

Ricetta del gelato furbo alle fragole

Ingredienti per 6-8 persone:

  • 280 g di fragole fresche + 100 g per guarnire (facoltative)
  • 200 g di polpa di banana (pesata senza la buccia)
  • 60 g di zucchero (facoltativi e modulabili in base a gusti ed esigenze)
  • 200 g di yogurt greco

Procedimento (preparazione: 15 min. riposo: 4 ore e mezzo)

Per preparare il gelato furbo alle fragole iniziate sbucciando la banana e tagliandola a rondelle (1). Lavate accuratamente le fragole, eliminate il picciolo e tagliatele a pezzi. Mettete fragole e banana in una vaschetta (2). Riponetela in freezer per circa 2 ore, finché la frutta non sarà gelata (3).

gelato furbo alla fragola senza panna senza gelatiera senza mescolare ricetta il chicco di mais 1 congelare la frutta

A questo punto mettete la frutta in un mixer (4) e trituratela abbastanza finemente (5). Per fare quest’operazione vi consiglio di dare piccoli impulsi al mixer e di frullare la frutta a più riprese per evitare che l’apparecchio si rovini, visto che la frutta congelata è molto dura. Aggiungetevi lo zucchero (6).

gelato furbo alla fragola senza panna senza gelatiera senza mescolare ricetta il chicco di mais 2 frullare la frutta

Unitevi anche lo yogurt greco (7) e frullate ancora per qualche secondo, fino a ottenere una crema omogenea e piuttosto densa (8). Distribuite il gelato alla fragola così ottenuto in una vaschetta bassa e larga (9).

gelato furbo alla fragola senza panna senza gelatiera senza mescolare ricetta il chicco di mais 3 unire lo yogurt

Tagliate 100 g di fragole fresche a pezzetti piccoli e aggiungeteli al gelato (10). Non sono indispensabili, ma lo rendono più appetitoso. Mescolate bene (11) e riponete il gelato furbo alla fragola in freezer per 2 ore e 30 minuti. Trascorso questo tempo avrà la consistenza perfetta per essere gustato (12).

gelato furbo alla fragola senza panna senza gelatiera senza mescolare ricetta il chicco di mais 4 far rassodare il gelato

Servite il gelato furbo alle fragole guarnito con un po’ di panna montata o con riccioli di cioccolato.

Del gelato furbo alle fragole è disponibile anche la videoricetta, seguimi sul mio canale YouTube!

Pregi e difetti del gelato furbo:

Pregi: si prepara davvero in pochissimi minuti, senza il pensiero di doverlo tirar fuori dal freezer ogni 30 minuti per mescolarlo. Con il mio freezer dopo 2 ore e mezzo il gelato furbo alle fragole aveva una consistenza perfetta. In più, essendo senza panna e con pochissimo zucchero, il gelato furbo si può mangiare senza tanti sensi di colpa. Il gusto della banana è appena percepibile, perché coperto da quello delle fragole. Il sapore dello yogurt non si sente per niente.

Difetti: il gelato furbo non è un vero gelato, ovviamente, e se si ha la possibilità e non si è a dieta meglio scendere in gelateria e gustare un gelato artigianale. Se l’alternativa è però mangiare il gelato industriale pieno di aromi, d conservanti e di aria, allora io scelgo senz’altro il gelato furbo, almeno so cosa c’è dentro. Purtroppo la banana non si può omettere o sostituire: ne va della consistenza del gelato. Forse si può fare una prova sostituendola con della polpa di avocado, vi farò sapere. In ogni caso il suo sapore non è predominante. Sul sito dove ho preso la ricetta dice invece che si può sostituire lo yogurt con del latte, anche vegetale volendo. Altro difetto del gelato furbo è che oltrepassate le 5-6 ore di riposo in freezer tende a indurirsi. Questa è una prerogativa di tutti i gelati non industriali, che vorrebbero una temperatura ben superiore ai -18° dei nostri freezer; di buono c’è che tenendolo a temperatura ambiente per 10-15 minuti il gelato furbo torna a una consistenza cremosa e non si scioglie completamente, proprio grazie alla cremosità data dalla polpa di banana.

Se ti è piaciuta la ricetta del gelato furbo alle fragole segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+ mentre qui puoi trovare tutte le ricette con le fragole e qui tutti i dolci senza forno!

 

2 commenti su “Gelato furbo alle fragole senza panna

Lascia un commento