Sformatini di carciofi con fonduta leggera

Gli sformatini di carciofi con fonduta leggera sono una ricetta deliziosa ed elegante, perfetta come antipasto e come piatto di mezzo e, omettendo la fonduta, si trasformano in un eccellente contorno facile da preparare: insomma, un piatto che veramente ti risolve mille situazioni!

sformatini di carciofi

Sformatini di carciofi con fonduta leggera

Ingredienti per quattro sformatini

  • carciofi, sei 
  • uova, due
  • parmigiano o pecorino grattugiato, 130 grammi
  • prezzemolo, un ciuffetto di foglie tritate
  • aglio, due spicchi
  • panna fresca, due cucchiai
  • noce moscata, un pizzico
  • burro e farina q.b. per imburrare e infarinare gli stampini
  • sale e pepe q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.

Per la fonduta

  • taleggio (o altro formaggio cremoso),  150 grammi
  • panna liquida, tre cucchiai

 

Preparazione

Pulire i carciofi, eliminando le foglie più esterne ed il fieno centrale e prendendo la parte interna del gambo. Tagliarli a spicchi e via via immergerli in una ciotola con acqua e un cucchiaio di farina, per evitare che anneriscano.

In un tegame con un paio di cucchiai d’olio far rosolare leggermente i carciofi con l’aglio, il prezzemolo, il sale e il pepe. Far cuocere coperto, aggiungendo poca acqua quando necessario, fino a che i carciofi non saranno teneri. Eliminare gli spicchi d’aglio.

Frullare perfettamente nel mixer i carciofi cotti e raffreddati, versarli in una ciotola, quindi unire il formaggio grattugiato, le uova e la panna e la noce moscata. Mescolare bene in modo che il composto sia amalgamato alla perfezione.

Accendere il forno a 180° e inserirvi una teglia con acqua, in cui successivamente verranno cotti gli sformatini di carciofi.

Imburrare e infarinare gli stampini e riempirli con il composto di carciofi.

Mettere a cuocere in forno, a bagnomaria nella teglia precedentemente preparata, per circa 40 minuti.

Poco prima di portare in tavola, far fondere a fiamma bassa (meglio se con uno spargifiamma) il formaggio tagliato a pezzetti in un pentolino con un paio di cucchiai di panna, mescolando in modo da ottenere una salsa omogenea. Con questa salsa nappare gli sformatini di carciofi. Io ho poi aggiunto un po’ di pistacchio tritato per guarnire il piatto.

...In cerca di un’altra idea per un gustoso sformato di verdure? Provate lo sformato di carote! (Cliccare sul link per leggere la ricetta).

Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,Twitter,Google+ e Pinterest!

Precedente Gnocchi di patate con pesto di pistacchi Successivo Pie con pere al vino speziato

8 commenti su “Sformatini di carciofi con fonduta leggera

  1. Assolutamente deliziosi. E poi non sapevo che si dovesse aggiungere la farina all’acqua per non farli annerire!!!! Ho sempre usato il limone, anche se per certe preparazione, poi, ne avrebbe compromesso il sapore.
    Brava!!

    • vittoriaaifornelli il said:

      Quello della farina è un ottimo trucco del mestiere 😀 e , come scrivi, è perfetto quando è meglio non sia presente quel retrogusto acidulo del limone. Grazie Erica 🙂

  2. fantastici questi sformati!!! te li copio sicuramente 🙂 così eleganti e sicuramente buonissimi…Vittoria sei MITICA :))))
    un bacio
    Ketti 😉

    • vittoriaaifornelli il said:

      Confermo 😀 Questi sformatini sono fantastici perchè sono eleganti e sono facilissimi da preparare …grazie Ketti <3

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.