Crea sito

Curry di patate e piselli, aloo matar curry

Il curry di patate e piselli, chiamato in indiano aloo (patate) matar (piselli), è una ricetta tradizionale della cucina casalinga Punjabi, tipica della regione a cavallo tra India e Pakistan, ed è un piatto davvero straordinario, semplice ma ricco di colori e di evocativi sapori speziati.

Le spezie presenti in questo squisito curry sono molto comuni e si trovano ormai in qualsiasi negozio ben fornito, e la preparazione del piatto è veramente facile. La ricetta presenta diverse varianti, specie per quello che riguarda la sua consistenza: alcune versioni si presentano infatti brodose, come una minestra, altre invece lo sono molto meno, pur restando sempre umide e cremose, mai asciutte: è il caso di quella da me preparata oggi.

curry di patate e piselli

Curry di patate e piselli

Ingredienti per 4 persone

  • patate, tre (circa 600 grammi), sbucciate e tagliate a tocchetti
  • piselli, 200 grammi (già sgranati)
  • una cipolla
  • aglio, tre spicchi
  • semi di cumino, un cucchiaino
  • curcuma, due cucchiaini
  • pomodori freschi o pelati passati, 300 grammi
  • un peperoncino verde
  • coriandolo in polvere, un cucchiaino
  • garam masala, un cucchiaino
  • zenzero fresco da grattugiare, circa 2 cm
  • peperoncino rosso in polvere
  • sale q.b.
  • olio q.b.

Per completare

  • coriandolo fresco o prezzemolo, qualche foglia

Preparazione

Tritare finemente la cipolla insieme con lo zenzero e l’aglio.

Riscaldare l’olio in un capiente tegame a bordi alti e aggiungere i semi di cumino.

Dopo alcuni secondi, quando i semi iniziano a scoppiettare, aggiungere il tritato di cipolla, aglio e zenzero e farlo rosolare a fuoco basso fino a quando prenderà un leggero colore dorato.

Aggiungere il peperoncino verde finemente tritato, la curcuma, il coriandolo in polvere, il garam masala, il sale e un pizzico di peperoncino rosso in polvere e mescolare bene. 

Unire la patate e fare insaporire, quindi versare tre tazze d’acqua e cuocere coperto per una decina di minuti. 

Togliere il coperchio, versare i pomodori passati e mescolare. 

Far cuocere coperto e a fuoco basso fino a quando le patate saranno diventate morbide; quindici minuti prima della fine della cottura aggiungere anche i piselli.

Assaggiare, regolare di sale e, se necessario, regolare l’intensità delle spezie secondo i propri gusti e guarnire con coriandolo o prezzemolo tritato. 

Il nostro curry di patate e piselli è pronto: può essere accompagnato da riso basmati o dal caratteristico pane indiano (chapati, naan), o anche servito insieme ad una ciotola di yogurt.

Note

  1. Il piatto è totalmente vegano: l’eventuale accompagnamento con lo yogurt è solo un suggerimento, non è parte integrante della ricetta originale.
  2. Un ingrediente aggiuntivo, che non è sempre presente ma che a me piace molto, è un po’ di succo di limone o un pizzico di amchoor: quest’ultima, chiamata anche polvere di mango, è una spezia fruttata ricavata dal mango non maturo essiccato e regala una nota acidula, che si può ottenere anche sostituendo appunto l’amchoor con succo di limone o lime.
  3. Se si preferisce, è possibile anche utilizzare patate e piselli cotti precedentemente (come viene fatto in alcune versioni della ricetta originale), accorciando in questo modo i tempi di cottura.

 Se la ricetta del curry di patate e piselli ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,Twitter Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.