Ravioloni integrali alla salvia, ripieni con bietole e cavolo nero.

[banner size=”468X60″]

ravioloni_integrali_ripieni

Ho voluto provare a fare dei ravioloni integrali ripieni con bietole e cavolo nero, mi spiego: adoro la pasta o meglio i primi piatti e mi piace variare ogni giorno. Non sopporto le abitudini e quando ci riesco mi diverto a improvvisare con quello che trovo in cucina. Credevo di avere la rotellina per tagliare i ravioli, ma evidentemente mi confondevo con la cucina di mia mamma, ormai perdo i colpi e la memoria mi fa brutti scherzi (però devo dire che sono stata sempre un po’ sbadata). Ormai avevo preparato l’impasto e così mi sono ingegnata utilizzando il taglia pizza che ha funzionato egregiamente. In frigo avevo le bietole lessate dalla sera precedente e la ricotta, che così al naturale, piace soltanto a me, ma una vaschetta da 250 g è decisamente troppa! Così, poiché le crêpes le avevo già sperimentate più volte in varie maniere, mi sono sentita pronta per lanciarmi in questo nuovo esperimento culinario. Volevo usare le foglie del cavolo nero, ancora presenti nell’orticello, ma soprattutto esercitarmi a fare la sfoglia con il mattarello… L’incoraggiamento l’ho avuto gironzolando alla ricerca di spunti nuovi e stimolanti trovati in questo blog salsaurora a cui vanno i miei complimenti e ringraziamenti. E poi largo ai giovani e grazie alla loro inventiva e l’entusiasmo di cui noi donne mature a volte difettiamo per arenarci alle comode abitudini!

Ingredienti per 3-4 persone: 170 g di farina integrale, acqua circa 1/2 bicchiere, un mazzetto di foglie di cavolo nero e uno di bietole lessate, 100 g di ricotta, 60 g circa di parmigiano, noce moscata, alcune foglie di salvia, olio evo, sale q.b.

 Preparazione: in una ciotola capiente mescolare la farina all’acqua, impastare fino ad ottenere un impasto di una consistenza tale da non appiccicarsi alle dita. A questo punto formare una palla e porla a riposare in frigo per un’ora circa. Nel frattempo preparare il ripieno: schiacciare con una forchetta le bietole e il cavolo nero precedentemente lessati, insieme alla ricotta, poi unire il parmigiano, un pizzico di noce moscata grattugiata ed il sale. Dividere l’impasto in due parti uguali e stendere due sfoglie sottili, (io ho sperimentato il sistema della carta forno sopra uno strofinaccio, piuttosto che la spianatoia scomoda da spostare velocemente). Disporre sopra una sfoglia dei mucchietti di ripieno, coprire con la seconda sfoglia e, dopo aver pressato intorno con le dita per chiudere bene, tagliare i ravioloni. Cuocere in acqua bollente salata alcuni minuti fino alla cottura desiderata che dipende anche dallo spessore di sfoglia. Per il condimento soffriggere la salvia nell’olio fino a renderla croccante. Versare sui tortelloni e spolverare con il parmigiano.

ravioloni_integrali_da_tagliareravioloni_tagliati

[banner]

 

 

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

3 Risposte a “Ravioloni integrali alla salvia, ripieni con bietole e cavolo nero.”

  1. Che meraviglia… mi ricordi Mikage, la protagonista di Kitchen della Yoshimoto… 🙂
    Dovrei stamparmi tutte le tue ricette e studiarle, forse solo così riuscirei a fare qualcosa di buono!
    Un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.