Elogio ai maccheroncini al fumè

I maccheroncini al fumè un primo piatto marchigiano a cui non avevo ancora dato la giusta considerazione. Come solitamente accade in cucina ci si abitua ai piatti con cui si è cresciuti in casa e gli altri, quelli assaggiati in giro, si realizzano quando c’è un motivo valido, come ad esempio una richiesta da un familiare, marito o figlio che sia.

Normalmente si va avanti con le abitudini fino al giorno in cui si ha voglia di cambiare, di provare una ricetta facile ma tanto apprezzata soprattutto dai giovani. Ecco come ho ri-scoperto un primo molto appetitoso, saporito e delicato allo stesso tempo ed è così che in quattro e quattr’otto i maccheroncini al fumè si sono insediati stabilmente nella mia famiglia.

Ho voluto capire perché questi maccheroncini al fumè riscuotessero tanto gradimento. Non mi sembrava ci fosse niente di straordinario in quest’accostamento di pomodoro e panna uniti alla pancetta… e poi perché questo formato di pasta: i maccheroncini, i sedanini o le penne.

Provateli, se non l’avete ancora fatto, e non ve ne pentirete di certo!

Soprattutto se preparati con ingredienti di ottima qualità sono sorprendentemente buoni.

I maccheroncini al fumè sono un primo che non ha niente da invidiare agli spaghetti aglio olio e peperoncino, alla carbonara o all’arrabbiata.

Purtroppo non possiamo definirlo un piatto light, questo è sicuro. Però con qualche attenzione, scolando un po’ i grassi di cottura e non esagerando con le quantità, ogni tanto ce lo possiamo concedere.

Io i maccheroncini al fumè li preparo a pranzo insieme ad una generosa porzione di verdure crude o cotte. In questa ricetta che vi propongo ho usato insieme lo speck e la pancetta affumicata, ma se preferite potete usare solo la pancetta affumicata o in alternativa il prosciutto, risulteranno comunque buoni.

Tenete conto che potete trovare innumerevoli variazioni: ad esempio la cipolla o l’aglio al posto dello scalogno, il vino bianco secco da far sfumare, il peperoncino, la maggiorana, l’origano, il basilico, il burro. Gli elementi fissi sono il soffritto di pancetta (o pancetta e speck) la passata di pomodoro, la panna e il parmigiano. Una cremina rosa che avvolge la pasta cotta al dente, con un gusto delicato e sostanzioso.

Il piatto sembra sia nato negli anni ’70/’80 ed era servito nelle pizzerie con pizza e patate (menù detto 3P).

Quindi che dirvi! Provate e decidete come più vi piace… in ogni caso con pochi ingredienti e una ricetta veloce farete felici i vostri ospiti e sarà un successo!

Ricetta maccheroncini al fumè

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 g di maccheroncini
  • 1 scalogno
  • 50 g di passata di pomodoro
  • 50 g di panna da cucina
  • 30 g di pancetta affumicata
  • 20 g di speck
  • olio evo q.b.
  • parmigiano
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  • cucinate la pasta in abbondante acqua salata, facendo attenzione a scolarla al dente.
  • Nel frattempo in una padella soffriggete lo scalogno quindi unite lo speck e la pancetta affumicata tritati finissimi con un frullatore ad immersione. In alternativa potete tagliarli a striscioline tipo julienne.
  • Fate rosolare lentamente fino a che diventano croccanti, poi aggiungete la passata di pomodoro. Lasciate cuocere alcuni minuti quindi unite la panna liquida e proseguite la cottura per ottenere una consistenza cremosa.
  • Mescolate la pasta e condite con il parmigiano grattugiato. Servite subito.

NEWSLETTER RICETTE DI CAMPAGNA
Per non perdere nessuna ricetta iscriviti alla newsletter: clicca qui

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.