Crea sito

Verdurine di primavera stufate

Le verdurine di primavera stufate sono un contorno gustoso e salutare che abbina verdure di stagione straordinarie: carciofi, piselli, fave e spinaci. Il periodo in cui possiamo trovarle fresche tutte insieme non è lunghissimo (fine marzo e aprile) perciò approfittiamone immediatamente. 😉

Iniziamo dal carciofo che è una tipica pianta mediterranea che svolge il suo ciclo tra l’autunno e la primavera. Noi ne mangiamo il fiore, un capolino come quello delle margherite. Questo ortaggio si può mangiare sia crudo che cotto, ricco di vitamine e sali minerali, viene consumato in tantissimi modi: insalate, zuppe, sughi, risotti, frittate, torte salate, contorni e liquori.

Anche gli spinaci possiedono molte proprietà protettive associate alla riduzione di molte malattie come i tumori, i problemi cardiaci, il diabete e le malattie neurodegenerative. Forniscono alti livelli di antiossidanti e una grande quantità di vitamine e minerali. Il loro consumo, infine, ha un effetto preventivo nei confronti della stitichezza. Io uso solo spinaci freschi

piselli contengono molti antiossidanti e sono particolarmente leggeri e digeribili. Ricchi di fibra, aiutano la digestione e il transito intestinale, stimolando la formazione e l’espulsione delle feci.

Infine, anche le fave possiedono una buona quota di ferro e di vitamina C. Molto ricche di fibra alimentare, sono diuretiche e benefiche per reni e apparato urinario. Utilizzando fave fresche, sceglietele con il bacello verde brillante, senza ammaccature e non appassito. Ricordate che le fave hanno moltissimo scarto (circa il 70%).

Verdurine di primavera
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4/6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4carciofi
  • 200 gfave fresche (già sgusciate)
  • 200 gpiselli freschi (già sgusciati)
  • 200 gspinaci teneri freschi
  • 1cipollotto fresco
  • 1limone
  • 1 bicchierinovino bianco
  • 20 mlolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale e pepe

Strumenti

  • Coltello
  • Ciotola
  • Spremiagrumi
  • Casseruola e coperchio
  • Cucchiaio di legno
  • Pentola e scolapasta
  • Centrifuga

Preparazione

  1. Verdurine di primavera

    Pulire i carciofi dalle foglie più dure, tagliare la punta spinosa, dividerli a metà e togliere la barba.

    Consiglio: se non hai mai preparato questi ortaggi, ho preparato un VIDEO per mostrare come pulire i carciofi. E’ breve e ti può essere utile!

    Farne delle fettine abbastanza sottili e metterli a bagno in acqua fredda e limone per non farli annerire. Lasciarli in acqua per una trentina di minuti.

    Sbollentare per 5 minuti i piselli e le fave, scolarli, passarli sotto l’acqua fredda. Eliminare la pellicina delle fave.

    Mondare gli spinaci, lavare le foglie molto bene poi asciugarle nella centrifuga.

    Pulire il cipollotto e affettarlo sottilmente. Farlo rosolare in una casseruola capiente con l’olio.

    Unire i carciofi scolati e rosolarli qualche minuto, poi aggiungere anche le fave e i piselli. Bagnare con vino bianco e far evaporare.

    Infine inserire in casseruola anche gli spinaci, aspettare che le foglie appassiscano, aggiustare di sale , abbassare il fuoco, coprire con il coperchio e cuocere per circa10/15 minuti.

    Servire calde o tiepide con una macinata di pepe.

Varianti e altre ricette

In questo contorno potete sostituire gli spinaci con bietoline o lattuga.

Se come me amate i contorni di stagione potrebbero interessarvi anche catalogna saltata in padella, spinaci saltati in padella, cime di rapa saltate in padella, piselli con pancetta in padella e carciofi in padella.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,    Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.