Piselli con pancetta in padella

piselli con pancetta in padella sono un contorno molto gustoso e facile da preparare. E’ un piatto primaverile, quando si trovano i piselli freschi, dolci e teneri (quasi da mangiare crudi).

Questi piccoli legumi sono molto utilizzati in cucina per la loro versatilità ma in pochi conoscono le loro proprietà benefiche per il nostro benessere.

Rispetto agli altri legumi (fagioli, ceci e lenticchie), i piselli sono più ricchi di acqua ma molto meno di carboidrati e proteine vegetali. Contengono molti antiossidanti e sono particolarmente leggeri e digeribili. Ricchi di fibra, i piselli aiutano la digestione e il transito intestinale, stimolando la formazione e l’espulsione delle feci. Inoltre per il loro grande contenuto di acqua sono un potente diuretico naturale che aiuta a combattere la ritenzione idrica e il senso di gonfiore.

Il sapore dolce dei piselli si abbina perfettamente al sapore della pancetta (o se preferite del prosciutto cotto), tanto che questo contorno piace a tutti, anche ai più piccoli. I piselli in padella si possono servire come accompagnamento a uova, carne, pesce e formaggi; una soluzione ottima sia a pranzo che a cena.

Piselli alla pancetta 1
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gPiselli sgranati freschi
  • 100 gPancetta a dadini
  • 1Cipollotto fresco
  • Olio EVO
  • Sale e pepe
  • Brodo vegetale

Strumenti

  • Padella
  • Coperchio
  • Coltello
  • Tritatutto
  • Cucchiaio di legno
  • Tagliere

Preparazione

  1. Piselli alla pancetta 1

    Tritare il cipollotto.

    In una padella mettere l‘olio, il cipollotto tritato e la pancetta a dadini e far rosolare a fuoco basso per 5 minuti. Fare attenzione che la pnacetta pur diventando colorita resti morbida. 

    Aggiungere i pisellini, coprire e, sempre a fuoco dolce, cuocerli fino a che non diventano morbidi.

    Attenzione: non salarli adesso ma soltanto alla fine.

    I tempi di cottura dipendono dalla grandezza dei legumi.

    Durante la cottura controllare e mescolare senza romperli con un cucchiaio di legno. Se si asciugano troppo aggiungere qualche cucchiaio di brodo vegetale.

    Assaggiare e aggiustare di sale e pepe.

    Il vostro contorno è pronto da servire ben caldo.

Altre ricette

Se interessati ai contorni, date un’occhiata a: catalogna saltata in padellaagretti al vapore con emulsione al limonefinocchi all’orientale, cime di rapa saltatespinaci saltati in padella.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.