Crea sito

La frittata di carciofi dei viaggi a Strasburgo

La frittata di carciofi dei viaggi a Strasburgo oltre ad essere una ricetta straordinaria rappresenta per me, e non solo, un piacevolissimo ricordo. Ed è di questo che vi voglio parlare.

Durante i 5 anni del mio mandato al Parlamento Europeo, dal 2014 al 2019, il lavoro si divideva tra Bruxelles e Strasburgo. Nella capitale belga si lavorava nelle varie Commissioni per tre settimane al mese al fine di predisporre i provvedimenti legislativi da votare in plenaria.

La plenaria, invece, si teneva in Francia, una volta al mese, nella bellissima città alsaziana, difficilmente raggiungibile con treno o aereo da Genova.

Per questo motivo con Cristiano che ha lavorato con me per tanti anni abbiamo deciso di raggiungerla in auto. E’ stata una scelta saggia in modo da sfruttare al meglio il nostro tempo in auto per riflettere insieme, telefonare (in viva voce), preparare l’agenda e i voti.

Abbiamo anche realizzato un video in cui vi racconto brevemente del viaggio che in media durava 8 ore.

Dopo la prima esperienza in cui abbiamo tentato di pranzare nelle autogrill svizzere abbiamo da subito capito che non ce la potevamo fare. Per noi era quasi tutto immangiabile.

Che fare? La signora Lella, mamma di Cristiano, ci ha soccorso e fin da subito ha deciso di prepararci per il viaggio di andata un magnifico pranzo al sacco a base di torte verdi, frittate, verdure ripiene…

La nostra salvezza!!!!! Non finirò mai di ringraziarla…

I viaggi sono stati 60 e lei ce ne ha preparati 59, non solo per noi ma anche per Giulia, Mariarosa e tanti altri che spesso si aggregavano. Non vedevamo l’ora di raggiungere Lucerna per gustare le sue prelibatezze e prenderci un buon caffè espresso, l’unico buono che abbiamo trovato lungo il tragitto.

Tra le sue ricette la frittata di carciofi, senza formaggio né latte, mi ha sempre colpito per la sua semplicità, consistenza e bontà. Ve la propongo scritta come me l’ha inviata la signora Lella. Sono sicura che piacerà anche a voi!

La frittata di carciofi dei viaggi a Strasburgo
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3Carciofi
  • 3Uova
  • Mezzo spicchioAglio di Vessalico
  • Pangrattato (3 cucchiai)
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio EVO
  • Succo di limone

Strumenti

  • 15/18 cm circa
  • Piatto
  • Spatola in silicone
  • Coltello
  • Ciotola
  • Forchetta

Preparazione

  1. carciofi a bagno

    Pulire i carciofi, tagliarli a fettine e metterli a bagno in un contenitore con acqua e una fetta di limone per una decina di minuti.

  2. Asciugarli e poi farli rosolare in padella con l’olio e lo spicchio d’aglio (prima di procedere ricordarsi di togliere all’aglio la cosiddetta anima).

    Una volta rosolati i carciofi, farli raffreddare e togliere l’aglio.

  3. carciofi 2

    In una ciotola sbattere le uova e aggiungere una parte del pane grattugiato e i carciofi rosolati e raffreddati. Aggiustare di sale.

    Scaldare l’olio nella stessa padella in cui sono stati cotti i carciofi. Coprire l’olio con il restante pane grattugiato. Versare il composto in padella e friggere prima un lato e poi l’altro della frittata, aiutandosi con un piatto piano.

  4. La frittata di carciofi dei viaggi a Strasburgo

    Servire a fette tiepida o a temperatura ambiente con verdure crude. Va bene anche per un pranzo al sacco.

Altre ricette

Se vi è piaciuta questa ricetta, potrebbero interessarvi anche la frittata con broccoletti e prosciutto e quella di bietole.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.