Crea sito

La caponatina siciliana di melanzane


La caponatina siciliana di melanzane è un contorno sfizioso, saporito e versatile.

All’interno di un menu i contorni hanno la funzione di accompagnare i secondi piatti, valorizzando il sapore dell’ingrediente principale, senza prevalere sulla carne, sul pesce o sulle uova, né come gusto né come quantità. Bisogna cercare l’equilibrio.

Per il suo gusto deciso e agrodolce, la caponatina è ottima da gustare di contorno, sia fredda che tiepida, ad una mozzarella di bufala o ad un tomino grigliato. Oppure da sola come antipasto.

In questa stagione si trovano ancora delle bellissime melanzane. Io le ho appena comprate dalla mia amica Valeria, la stessa che mi vende il preboggion.

Le melanzane sono Solanaceae, e sono “parenti” di pomodori, patate, peperoncini e peperoni. A questa famiglia di piante appartengono anche piante non commestibili, se non addirittura tossiche. Un tempo, infatti, la melanzana veniva chiamata mela insana, proprio perché mangiarla cruda era considerato pericoloso.

Io ve la propongo cotta in questa ricetta che ho trovato nel libro “La mia vita in cucina” di Antonella Clerici. L’ho leggermente modificata con qualche ingrediente ligure come le olive taggiasche e i pinoli… ed eccola qui.

Sono sicura che vi piacerà!

caponatina
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1Cipolla grande di Tropea
  • 2Coste di sedano
  • 600 gMelanzana tonda viola
  • 250 gPassata di pomodoro
  • 30 gCapperi sotto sale
  • 80 gOlive (io uso le olive taggiasche ma vanno bene anche altre)
  • 30 gPinoli
  • 3 cucchiaiZucchero di canna
  • 30 mlAceto balsamico
  • q.b.Olio EVO
  • q.b.Sale
  • 1 ciuffoBasilico

Strumenti

  • Tagliere
  • Coltello
  • Wok
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

  1. caponatina

    Affettare la cipolla finemente. Tagliare il sedano a rondelle. Farli soffriggere in uno wok o in una padella antiaderente con olio EVO.

    Quando inizieranno ad appassire, aggiungere la melanzana tagliata a cubetti e proseguire la cottura a fuoco vivace per 10 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.

    Quando le melanzane sono dorate, unire la passata di pomodoro, lo zucchero, il sale, l’aceto balsamico, i capperi dissalati e le olive. Fare cuocere ancora 15 minuti poi aggiungere i pinoli e il ciuffo di basilico. Assaggiare e regolare di sale o di aceto o di zucchero a seconda del gusto personale.

    Servire la caponatina a temperatura ambiente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.