Crea sito

Mimosa di asparagi verdi

La mimosa di asparagi verdi è saporita, bella e veloce da preparare; ideale da cucinare per l’8 marzo, festa della donna, e per tutta la stagione di questo splendido ortaggio. Può essere servita come antipasto o come secondo piatto, sia freddo che tiepido.

La Giornata Internazionale della Donna fu istituita negli Stati Uniti, il 28 febbraio 1909, dai socialisti americani per promuovere la parità dei diritti tra uomini e donne, tra cui il voto.

In quel periodo, infatti, accadde una tragedia immane: nel 1911 un incendio uccise 146 lavoratrici che lavoravano in condizioni inaccettabili in un capannone industriale. Migliaia di donne lavoratrici di New York iniziarono uno sciopero per chiedere che i loro diritti fossero rispettati.

Anche in Russia, nel 1917, le donne scesero in piazza per chiedere la fine della guerra. Questo fatto ispirò l’idea di scegliere una giornata comune a tutto il mondo per celebrare le grandi lotte femminili e l’8 marzo fu scelta come Giornata Internazionale della Donna.

In Italia la celebrazione arrivò nel 1946, finita la guerra, e si creò la suggestiva tradizione di regalare una mimosa, un fiore giallo intenso e molto vistoso.

Le mimose sono piante che fioriscono anche in condizioni difficili già ad inizio marzo e rappresentano perfettamente la forza innata di noi donne.

E’ una bella idea, quindi, poter festeggiare (andrebbe fatto tutto l’anno ;-)) la nostra festa anche a tavola.

In questo piatto, l’effetto mimosa è dato dalle uova sbriciolate nel condimento. Farete un figurone, senza fatica perché è davvero facile da preparare.

Mimosa di asparagi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaVapore
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gAsparagi verdi
  • 6Uova
  • Pepe bianco
  • Aceto di mele
  • Olio EVO
  • Sale

Strumenti

  • Vaporiera
  • Pentola
  • Piatto rettangolare da portata
  • Coltello
  • Tagliere
  • Ciotola
  • Forchetta

Preparazione

  1. Mimosa

    Rassodare le uova in un pentolino con l’acqua fredda, accendere il fornello e, da quando l’acqua comincerà a bollire, contare 8 minuti.

    Scolarle e passarle sotto l’acqua fredda, sgusciarle e metterle da parte.

    Nel frattempo pulire gli asparagi dalla maggior parte della parte bianca dura e coriacea, lavarli bene sotto l’acqua fredda e cuocerli a vapore per 10 minuti.

    Per verificare la cottura usate la lama di un coltellino. Se penetra senza fare troppa resistenza sono cotti.

    Passarli sotto l’acqua fredda per far mantenere un colore verde brillante. Lasciarli intipiepidire e sistemarli nel piatto da portata.

    Preparare il condimento.

    Con un coltellino o con il tagliauova, tagliare a fettine 4 uova sode.

    Metterle in una ciotola e schiacciarle con una forchetta. Dvenno diventare come una mimosa!

    Aggiungere olio, aceto di mele, sale e pepe bianco.

    Distribuire il condimento sugli aasparagi verdi.

    Tagliare in quarti le altre due uova e usarle per decorare. Aggiungere ancora una spruzzata di pepe e sale e un filo di olio.

    Il piatto è pronto!!!!

Altre ricette

Se vi è piaciuta questa ricetta, potrebbero interessarvi anche i carciofi con le uova e le uova ripiene.

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.