Insalata di fave, tonno e sardo fresco

L’insalata di fave, tonno e sardo fresco è un  piatto unico fresco, semplice e veloce da preparare, ideale per un pranzo leggero e nutriente.

La primavera offre un’ampia scelta di ortaggi e per me diventa molto divertente sbizzarrirmi a cucinare tanti piatti nuovi e salutari. Tra le verdure e i legumi, le fave sono protagoniste di tante ricette, consumate sia crude sia cotte.

Ricche di ferro e di vitamina C che ne favorisce l’assorbimento, sono utili per la cura delle anemie; la presenza di fibre aiuta il buon funzionamento dell’intestino. Inoltre sono diuretiche e benefiche per reni e apparato urinario.

Questa insalata è preparata  con fave sgranate e sbollentate e cubotti di sardo fresco, foglie di lattuga, pomodorini  e tonno sott’olio. Viene poi condita con un buon olio extravergine di oliva e basilico fresco e servita con crostini di pane.

Come risultato abbiamo un piatto economico, gustoso e di grande effetto, perfetto in tante occasioni!

Insalata di fave, tonno e sardo fresco
Insalata di fave, tonno e sardo fresco
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera

Ingredienti

350 g fave sgranate
300 g sardo fresco
300 g tonno sott’olio o al naturale
20 pomodorini
q.b. foglie di lattuga
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale
q.b. aceto balsamico (facoltativo)
q.b. basilico
q.b. crostini di pane

Strumenti

Pentola
Colino / Scolapasta
Coltello
4 Insalatiere

Passaggi

Guardate anche la videoricetta. E’ brevissima!

Dopo aver sgranato le fave, sbollentarle per 5/10 minuti. Scolarle e passarle sotto l’acqua fredda. Togliere la pellicina che le riveste a quelle più grosse.

Attenzione: se sono piccole e tenere, come nel mio caso, questo passaggio si può evitare.

Lavare i pomodorini e tenere da parte.

Lavare anche le foglie di lattuga, tamponarle e rivestire la ciotola monoporzione dove si servirà l’insalatona.

Aggiungere le fave bollite, il sardo a cubetti, il tonno sgocciolato e i pomodorini tagliati a spicchi.

Condire con olio evo, sale e aceto (facoltativo). Profumare con il basilico, mescolare e servire.

Insalata di fave, tonno e sardo fresco
Insalata di fave, tonno e sardo fresco

Altre ricette

Provate il pesto di fave e le lasagne al pesto di fave! Potrebbero interessarvi anche fave, salame e sardo frescoverdurine primaverili stufate oppure come usare le cime di fava in cucina.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter   e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.