Acciughe al forno gratinate

Le acciughe al forno gratinate sono un piatto squisito e una valida variante a quelle classiche impanate e fritte. Più leggere e più veloci da preparare, dovete assolutamente provare questo piatto a base di pesce azzurro. Sono sicura che ne rimarrete entusiasti. 😉

Io amo cucinare questo pesce in mille modi perchè è un alimento dalle ottime caratteristiche nutrizionali. Le proteine sono di qualità e il contenuto di minerali è molto elevato. Molto importante l’apporto di acidi grassi omega-3, così preziosi nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Il periodo migliore per consumare le acciughe (o alici, il nome dipende dalle regioni) fresche va dalla primavera all’autunno, i mesi in cui questi pesci si avvicinano alle coste per la riproduzione.

La pesca da noi in Liguria avviene con il metodo tradizionale della lampara (avete presente tutti quei bellissimi lumini che si vedono di notte in mare?) o con la rete a ciànciolo.

Per sceglierle belle fresche dovete accertarvi che siano belle sode, con l’occhio vivo e sporgente e un colore argentato brillante. La pupilla deve essere nera, non rossa, le branchie rosacee-rosse. Se puzzano di ammoniaca non compratele… il loro profumo deve essere di mare!

Oggi ve le propongo gratinate al forno con una semplice e deliziosa panatura… mettiamoci ai fornelli! 😉

Acciughe al forno gratinate
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgacciughe fresche
  • 100 gpangrattato o pane panko
  • 1limone bio (la scorza)
  • q.b.prezzemolo fresco
  • q.b.sale e pepe
  • 1 spicchioaglio (facoltativo)
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Grattugia
  • Leccarda e carta forno
  • Ciotola
  • Tagliere e coltello o mezzaluna
  • Carta assorbente

Preparazione

Guardate la videoricetta… può esservi utile!
  1. Acciughe al forno gratinate

    Pulire e preparare le acciughe (vedi video)

    Tenere la testa con due dita, staccarla all’altezza delle branchie, tirandola verso di voi.

    Estrarre ora le interiora con un dito.

    Aprire delicatamente le alici a libro ed togliere la lisca dorsale del pesce.

    Lavarle sotto l’acqua corrente fredda ed asciugarle su di un tagliere tamponandole con carta assorbente.

    Rivestire la leccarda con carta forno. Ungerla leggermente e disporvi le acciughe.

    In una ciotolina mescolare il pangrattato con la scorza grattutugiata del limone, il prezzemolo tritato, l’aglio tritato (facoltativo), sale e pepe. Mescolare e distribuire sulle acciughe aperte a libro.

    Irrorare con un filio d’olio e infornare a 200°C statico (o grill ventilato) per 15 minuti o fino a che non si formerà una bella crosticina dorata.

    Servire calde con una bella insalata di stagione.

Consigli e altre ricette

Potrebbero interessarvi anche: le acciughe gratinate con pomodorini, le acciughe in padella con origano e limone, le acciughe marinate al limone senza rischio anisakis, il tortino di acciughe, le acciughe impanate e fritte alla ligure, gli involtini di pesce spada, le frittelle di baccalà e il sugo veloce di acciughe fresche e pomodorini.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,  Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.