Crea sito
Piatti Unici e verdure,  Primi piatti,  Ricette Pugliesi

Linguine al bronzo con cime di zucchine.

Continuiamo ad approfittare dei prodotti di stagione, infatti oggi voglio realizzare un piatto semplice ma molto gustoso. Questo è il periodo migliore per trovare sui banchi dei nostri ortofrutta di fiducia le cime di zucchina.Cosa saranno mai! Non sono altro che le piante di zucchina che vengono eliminate dagli orti per favorire la crescita e la produzione delle zucchine stesse. Di queste piante useremo i germogli, gli steli piu’ teneri , le foglioline tenere , i fiori  e se ci sono, anche le zucchinette .Si butta via poca roba , ma tutto dipende dai gusti e dalla bontà delle piante. Le cime di zucchine vengono anche chiamate tenerumi in Sicilia o germogli di zucchine ma in sostanza sono sempre piante di zucchine! Ora venite con me in cucina che ho bisogno di una mano per pulire tutto questo bel fascio di verdura .

Linguine al bronzo con cime di zucchine.
Ingredienti per 6 persone:
  • 400 g di linguine al bronzo (io uso Granoro)
  • 500 g  di cime di zucchine pulite
  • 150 g di cacio ricotta morbido di Minervino
  • 2 spicchi di aglio
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva
  • sale q.b.
Preparazione:
Pulire accuratamente le cime di zucchine usando solo la parte del gambo piu’ tenera e togliendo i filamenti che si diramano per tutto lo stelo. Tagliarle a tocchetti lavarle e riporle in una ciotola. Volendo se vi piacciono potete usare anche le foglioline piu’ tenere, i fiori di zucchina sfilacciati e le zucchinette che solitamente si trovano sugli steli.
In una padella capiente , versare dell’olio extravergine un pezzettino di peperoncino e due spicchi di aglio in camicia leggermente schiacciati e lasciar dorare, dopo togliere gli spicchi di aglio. Portare a bollore una pentola con acqua salata e versarvi prima le cime di zucchina e lasciarle cuocer per 5 minuti e poi versare le linguine che scoleremo al dente. Versare le linguine nella padella calda e lasciar amalgamare per bene con l’aggiunta di un mestolino di acqua di cottura. Versare nei piatti e completare il tutto con dei riccioli di cacio ricotta morbido. Questo piatto delicato, sipotrebbe rendere un po’ piu’ incisivo nel  gusto,  sciogliendo un filetto di acciuga nell’olio, oppure aggiungere dei capperi e delle olive denocciolate. Se poi non gradite il cacio ricotta si potrebbe usare il pecorino a scaglie oppure della mollica di pane raffermo leggermente tostata con olio e paprica dolce. Il piatto si puo’ arricchire anche utilizzando della salsa di pomodoro fresco al basilico.
Ecco il piatto finito nella versione bianca 
Print Friendly, PDF & Email

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.