Crea sito

Torta pasticciotto con crema e amarene

La torta pasticciotto è la versione “maxi” dei famosissimi e super golosi pasticciotti leccesi, che, per chi non li conoscesse, sono dei buonissimi dolcetti monoporzione di pasta frolla ripieni di crema e amarene sciroppate.

Da buona pugliese, non potevo non averli nel blog, solo che, non avendo a disposizione gli stampini adatti, ho pensato di fare una torta, altrettanto golosa e altrettanto buonissima!

Prepararla è molto semplice: vi consiglio di prepararla con un giorno di anticipo, perchè con qualche ora di riposo i sapori vengono esaltati ancora di più! Se vi interessano altri dolci con la pasta frolla, non perdete la mia raccolta di Ricette di crostate e sbriciolate facili!

Bene, adesso passiamo subito alla ricetta e vediamo insieme come si prepara questa super golosa torta pasticciotto!

P.S. Il vero pasticciotto leccese viene preparato con lo strutto e pertanto vi metterò la ricetta orginale, ma se avete difficoltà a reperirlo potete utilizzare il burro nella stessa quantità (anche se i leccesi potrebbero storcere il naso, perchè il vero pasticciotto si fa rigorosamente con lo strutto ^_^ ).

Seguimi anche su Facebook – Instagram – Pinterest – Google+ –  Twitter 

torta pasticciotto
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: stampo da crostata da 20-22
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 250 g Farina 00
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di ammoniaca (o 1 cucchiaino di lievito per dolci)
  • 125 g Strutto
  • 125 g Zucchero
  • Buccia grattugiata di un limone e un'arancia

Per la crema

  • 500 ml Latte
  • 120 g Zucchero
  • 70 g Farina 00
  • 3 Tuorli (o due uova intere)
  • La buccia di un limone

Inoltre:

  • 100 g Amarene sciroppate
  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. Preparare la torta pasticciotto è abbastanza semplice, ma, come già detto nell’introduzione, vi consiglio di prepararla il giorno prima, in quanto dovete tenere conto anche del tempo di riposo della frolla in frigo e del fatto che la crema si deve raffreddare prima di essere utilizzata.

Preparazione della crema

  1. Preparate prima di tutto la crema. Scaldate il latte (senza farlo bollire) con la buccia del limone, lasciate riposare qualche minuto e poi eliminate la buccia. Mi raccomando, utilizzate soltanto la parte gialla, perchè la parte bianca potrebbe rendervi la crema amarognola.

  2. In una ciotola dai bordi alti mettete tuorli e zucchero e lavorate con le fruste elettriche finchè non otterrete un composto spumoso.

  3. Nella ciotola con tuorli e zucchero aggiungete, sempre con le fruste in movimento, la farina setacciata.

    Quando il composto sarà diventato omogeneo, aggiungete a filo il latte e lavorate finchè gli ingredienti precedentemente lavorati non si saranno completamente sciolti.

  4. Prendete un tegame antiaderente, poggiatevi sopra un colino a maglie strette e versate la crema: questa operazione permetterà di trattenere eventuali grumi.

    Cuocete la crema pasticcera a fuoco basso e mescolando in continuazione.

    Quando comincerà a bollire, continuate la cottura per 2-3 minuti al massimo e spegnete il fuoco.

    Trasferite la crema pasticcera in una ciotola e, per evitare il formarsi della pellicina superficiale, coprite con della pellicola trasparente, facendola aderire alla superficie. Fatela raffreddare completamente e fatela riposare 2-3 ore in frigorifero.

Preparazione della pasta frolla

  1. Una volta messa a raffreddare la crema, procedete alla preparazione della pasta frolla. Per realizzarla, potete utilizzare il Bimby o un mixer: inserite tutti gli ingredienti e lavorate per circa un minuto fino a che tutti gli ingredienti non si saranno amalgamati.

  2. Se, invece, procedete a mano, mettete su una spianatoia la farina e lo zucchero, fate un buco al centro e mettete lo strutto. Lavorate con le dita velocemente.

    Aggiungete poi la buccia grattugiata del limone e dell’arancia, l’uovo e l’ammoniaca. Lavorate fino ad ottenere un panetto omogeneo.

    Avvolgete la pasta frolla in un po’ di pellicola trasparente e fate riposare in frigo per circa 1-2 ore.

Preparazione della torta pasticciotto

  1. Passate adesso ad assemblare la vostra torta pasticciotto. Per semplificare le cose nel momento in cui la sformate, potete utilizzare uno stampo con il fondo amovibile oppure foderare la base della tortiera con un foglio di carta forno.

  2. Riprendete la pasta frolla e dividetela in due parti: una dev’essere il doppio dell’altra.

    Stendete il panetto più grande ad uno spessore di 4-5 mm in modo da riuscire a foderare la vostra tortiera fin sui bordi.

  3. Adagiatela nella tortiera, sistemate la pasta frolla sui bordi e tagliate l’eccesso, passando sui bordi il matterello.

  4. Bucherellate il fondo con una forchetta e poi mettete la crema, livellandola con un cucchiaio.

  5. Sistemate le amarene sciroppate su tutta la crema, ad intervalli regolari, facendole affondare leggermente.

  6. Riprendete il panetto più piccolo di pasta frolla e stendetelo sempre ad uno spessore di 3-4 millimetri, quindi leggermente più sottile della base.

    Adagiatelo sulla vostra tortiera per formare il coperchio della vostra torta pasticciotto. Molto delicatamente, tagliate gli eccessi e sigillate i bordi con le dita.

    Bucherellate anche questo con la forchetta. Se volete, potete spennellare la superficie con un uovo sbattuto.

  7. Procedete con la cottura. In questo caso, dovrete stare molto attenti, perchè il fondo deve cuocersi bene per evitare che rimanga umido e crudo.

    Per questo motivo, infornate in forno già caldo la vostra torta pasticciotto a 180° per circa 30 minuti.

  8. A questo punto, se la superficie della torta dovesse essere già un po’ scura, copritela con un foglio di alluminio.

    Proseguite adesso la cottura per altri 20 minuti, lasciando accesa solo la resistenza inferiore del forno.

  9. Quando sarà pronta, sfornatela, fatela raffreddare e capovolgetela MOLTO DELICATAMENTE su un piatto da portata: se la base dovesse essere ancora umida, rimettete la torta pasticciotto nello stampo e proseguite la cottura per altri 10-15 minuti, sempre utilizzando la resistenza inferiore e sempre coprendo la parte superiore con il foglio di alluminio. Regolatevi comunque secondo il vostro forno: la base dovrà essere ben dorata.

  10. Una volta fredda, spolverizzate la vostra torta pasticciotto con abbondante zucchero a velo e gustatela in tutta la sua bontà!

Vi potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.