Crea sito

Marmellata di uva fragola

La Marmellata di uva fragola è una deliziosa confettura da un sapore davvero goloso ed eccezionale!!!

E’ la prima volta in assoluto che la faccio e visto che ne sono stata omaggiata stavolta davvero non avevo scuse.

E poi una cosa che adoro fare è proprio la marmellata…di tutti i tipi..e se un tempo mi spaventavano le lunghe cotture…ora davvero mi sembra un gioco da ragazzi.

Come per la marmellata di more, anche la Marmellata di uva fragola rispetto ad altre è un pochino più laboriosa sia perchè è molto acquosa, sia perchè ha tanti di quei semini che per forza deve essere passata.

Ma credetemi…ne vale la pena perchè poi una volta spalmata su una bella fetta di pane tostato verrete ripagati da tutte le fatiche.

L’uva fragola tra l’altro è molto dolce e io ho preferito usare una quantità di zucchero davvero bassa per assaporare meglio il sapore di questo frutto così delizioso.

Allora…visto che comunque siamo in zona cesarini che ne dite di vedere insieme i pochi e semplici passaggi???

Marmellata di uva fragola

Marmellata di uva fragola, dose per 2 barattolini

  • 2 kg di uva fragola (pulita)
  • 300 gr di zucchero
  • 1 limone

Fare la Marmellata di uva fragola è davvero semplice.

Laviamo accuratamente l’uva, stacchiamo tutti gli acini da grappolo e trasferiamoli in una pentola ben capiente.

Aggiungiamo lo zucchero, il succo del limone e mettiamo sul fuoco a fiamma sostenuta.

Raggiunto il bollore possiamo abbassare la fiamma e quando vediamo abbondare in superficie tanti semini allontaniamo la pentola dal fuoco.

Una volta tiepida passiamo la marmellata attraverso un passa verdure riunendo di nuovo la polpa nella pentola.

A questo punto rimettiamola sul fuoco e lasciamola cuocere fino a quando non avrà raggiunto una giusta consistenza.

Io credo di aver impiegato in tutto all’incirca 2 ore ma dipende molto sia dalla pentola che dalla potenza della fiamma.

A questo punto ancora bollente possiamo metterla nei vasetti precedentemente sterilizzati.

Chiudiamo i barattolini e teniamoli capovolti per  24 ore in moda da far formare il sottovuoto.

Che dire…deliziosa…non si può non provarla!!!

Ti è piaciuta la ricetta?? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.