Crea sito

Castagnole al cucchiaio con la ricotta

Le Castagnole al cucchiaio con la ricotta sono un’alternativa alle altre Castagnole con la ricotta ma con un impasto molto più morbido al punto da essere tuffate nell’olio con l’aiuto di due cucchiaini.

Ormai questi dolcetti,sebbene con nomi diversi, a partire dal 17 gennaio (giorno in cui entra Carnevale) fino all’inizio della quaresima invadono tutte le pasticcerie e forni dell’Italia intera.

E chi di noi non si è mai cimentata nel farle?

Certo comodo andarle a comprare…però quelle che facciamo noi hanno tutto un altro sapore.

Un pò come anche il ciambellone, gli ingredienti base delle castagnole sono uova, zucchero e farina ma poi le versioni sono tantissime ed io ormai ho sposato da anni quella che vede nell’impasto l’utilizzo di una buona ricotta fresca.

La ricotta rende le castagnole molto più morbide ed ottime anche nei giorni successivi.

In genere però le impasto dure in modo da lavorale con le mani…stavolta invece ho messo meno farina ottenendo un composto da dover gestire o con l’aiuto di una sac a poche o con due cucchiaini.

Ero molto timorosa…pensavo si riempissero di olio e invece a parte le prime che per tradizione vengono orribili ,le altre sono venute perfette…tonde..soffici e super buone…e talmente asciutte che ho dovuto mettere lo zucchero a velo e non il classico semolato.

E allora eccomi a condividere con voi la ricettina.

Castagnole al cucchiaio con la ricotta

Castagnole al cucchiaio con la ricotta, dose per 6 persone

  • 2 uova
  • 70 gr di zucchero
  • 150 gr di ricotta
  • 1 limone grattugiato
  • 4o ml di olio di semi
  • 40 ml di liquore
  • 1/2 bustina di lievito
  • 150 gr di farina
  • zucchero a velo
  • olio per friggere

Fare le Castagnole al cucchiaio con la ricotta è molto semplice.

Mettiamo la ricotta in una ciotola e lavoriamola insieme allo zucchero e alla buccia grattugiata di un limone.

Aggiungiamo quindi le uova e una volta ben incorporate uniamo il liquore, l’olio , il lievito e mano a mano anche tutta la farina.

Il risultato finale deve essere un composto morbido e fluido ma non liquido.

Mettiamo abbondante olio dentro un capiente tegame e portiamolo a temperatura.

Con un cucchiaino prendiamo piccole quantità di impasto e lasciamolo scivolare nell’olio bollente spingendolo con un altro cucchiano.

Credetemi è facilissimo.

Le castagnole si gonfieranno e si gireranno da sole…quando le vediamo ben dorate coliamole e trasferiamole in un piatto con della carta assorbente.

Una volta fredde le possiamo mettere in un vassoio e ricoprire con abbondante zucchero a velo.

Buon lavoro!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.