Pomodori gratinati

Pomodori gratinati. 

Da piccolo vidi un film di cui non ricordo né titolo né trama, non ricordo nulla a dire la verità ma solo una scena mi è rimasta impressa e me la ricordo ancora dopo quasi ahriaejriejfoqw anni. C’erano dei bambini e avevano un letto magico, uno di quei letti dorati che aveva la pediera decorata con due pomi d’oro agli angoli, e uno dei bambini strofinava uno dei pomi e diceva dove voleva andare e il letto volava e li portava lì dove avevano richiesto. Chi riconosce il film può mandarmi un messaggio privato, grazie 😛 Nel mio immaginario di bambino dalla fervida fantasia un letto volante era una gran figata, invidiai davvero tanto quei bambini che potevano usarlo, e immaginavo me al posto loro che dicevo “portami a scuola” o “portami dalla nonna” (mica erano tanti i posti che conoscevo dove farmi portare) strofinando il pomo d’oro. Poi quando crebbi diventai uno che leggeva, leggeva, leggeva un sacco di cose, e fra queste ci fu il periodo del dottor Freud e la sua psicoanalisi. Ovviamente iniziai a fare psicologia spicciola e a interpretare i sogni di chiunque, ma una cosa che ho capito di questo Freud è che esiste un inconscio e che questo viene fuori come un cavolo a merenda senza che noi capiamo mai perché. Cioè mica canticchiamo una canzone a caso quando lo facciamo, ma c’è sempre una recondita motivazione inconscia per cui quella canzone ci ricorda un tale fatto o una tale persona o un tale qualcosa che ci frulla in testa. E dal dottor psicoanalisi capì perché io fra tutti gli ortaggi avevo una predilezione per i miei adorati pomodori. Mia madre mi chiedeva se volevo i pomodori con la cotoletta, e io mi vedevo volare su quel letto dorato verso casa della nonna. E quindi pomodori, pomodori ovunque e in ogni salsa (battutone), toglietemi tutto ma non i pomodori e il mio sogno di volare. Oggi per voi POMODORI GRATINATI al forno, facili e buonissimi, come sempre. Ricetta preparata e fotografata da Eva che non aveva voglia però di scrivere la premessa, ma è sempre molto brava a spiegarvi come si fa 😉

POMODORI GRATINATI:

(Dose per 6 pomodori) 

  • 6 pomodori ramati
  • 100 g di pane secco
  • 7/8 foglie di basilico
  • 1 spicchio di aglio
  • 10 capperi
  • Sale
  • Pepe
  • Olio Evo

Note: 

Potete aggiungere o togliere al ripieno quello che volete, non vi piace l’aglio? Non lo mettete. Questo vale per i capperi, il basilico, ecc… Potete aggiungere in alternativa: olive, parmigiano, un paio di filetti di acciughe, per esempio. Insomma potete personalizzare il ripieno a seconda dei vostri gusti. 

PROCEDIMENTO: 

Per prima cosa dovete lavare i pomodori e togliere il picciolo. Tagliateli a metà e svuotateli con l’aiuto di un cucchiaio. Salateli all’interno e poggiateli a testa in giù su di una gratella a scolare per circa 30 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno ponendo tutti gli ingredienti nel mixer: pane secco, basilico, aglio, capperi, metà della polpa dei pomodori, sale e pepe.
Azionatelo fino ad ottenere un composto grossolano.

Accendete il forno a 180°C in modalità ventilata.

Riempite i pomodori con il ripieno, sistemateli in una pirofila rivestita di carta forno, spolverizzateli con pane grattugiato e un filo d’olio EVO.

Quando il forno raggiunge la temperatura impostata, infornate per circa 30/35 minuti.

Sfornate i vostri pomodori gratinati e lasciateli intiepidire prima di servirli. 

Vi lascio altre due ricette di pomodori ripieni, cliccando QUI trovate la versione con il TONNO. Cliccando QUI invece la versione di pomodoro ripieno freddo, l’ideale con il caldo! 😉

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel nostro numeroso e super attivo Gruppo Facebook, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

Precedente Biscotto gelato facilissimo Successivo Pizza chiusa farcita

2 commenti su “Pomodori gratinati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.