Crea sito

Paccheri ripieni al forno

paccheri ripieni

Questa estate ci ha regalato molte giornate fresche in cui accendere il forno è stato quasi un piacere, così ho potuto accontentare mio figlio che quando vuole sa essere una vera e proprio palla al piede. Succede che finita la scuola organizzano un corso di cucina per bambini, una bella iniziativa a cui lui, 8 anni, con entusiasmo vuol partecipare. Bhe figuriamoci se glielo negavo, io più contento di lui lo accompagno e ansioso aspetto che le tre ore passino facendo fotografie nella fantastica masseria che ci ospita. Nelle proposte oggetto del corso, c’è un primo piatto a base di paccheri, tipo di pasta che lui non conosceva perchè in casa non avevamo mai usato. Da quel giorno, è stato un inferno! Papà prendiamo i paccheri, papà facciamo i paccheri, papà posso preparare i paccheri…grrrrrrrrrr…non ce la facevo più, e ovviamente paccheri sono stati, ma lui aveva un importantissimo torneo di playstation con il fratellino quel giorno per dedicarsi alla cucina, così in cucina ci siamo trovati io e i paccheri a guardarci in faccia e a decidere come prepararli. E oggi, ve lo racconto… 😉

PACCHERI RIPIENI AL FORNO

Dose per 4 persone

  • 300 gr di paccheri
  • 1/2 litro di salsa di pomodoro
  • 700 gr di besciamella
  • 300 gr di ricotta
  • 150 gr di mozzarella fiordilatte
  • q.b. di grana padano
  • q.b di noce moscata
  • sale
  • olio

Per la salsa di pomodoro: 

  • 1/2 litro di salsa
  • 4/5 cucchiai di olio EVO
  • 1/2 cipolla bianca
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepe
  • 6/7 foglie di basilico fresco

Per la besciamella:

  • 60 gr di burro
  • 60 gr di farina 00
  • 600 gr di latte
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepe
  • q.b. di noce moscata

Scaldiamo il latte fino ad averlo bollente, e nel frattempo sciogliamo in una casseruola il burro senza farlo friggere. Quando è completamente sciolto, versiamo tutta insieme la farina e mescoliamo con un cucchiaio facendo cuocere qualche minuto a fuoco basso facendo attenzione a che la farina non prenda colore. Uniamo il latte bollente, e sempre mescolando aggiungiamo il sale, il pepe, e la noce moscata. Lasciamo cuocere circa 8/10 minuti a fuoco medio/basso fino a quando addensa. Conviene lasciarla abbastanza liquida visto che andrà in forno e si asciugherà maggiormente. A fuoco spento possiamo coprire con pellicola a contatto per non far seccare la superficie.

Per prima cosa vi consiglio di preparare la passata di pomodoro. In una padella mettete qualche cucchiaio d’olio EVO, un trito di cipolla e fatela rosolare dolcemente. Aggiungete poi la passata di pomodoro e lasciate cuocere per circa 30 minuti, mescolando spesso, regolate di sale e pepe a fine cottura. Se vi piace potete aggiungere anche qualche foglia di basilico fresco.

Mettiamo a bollire in una pentola alta l’acqua per cuocere i paccheri, nel frattempo prepariamo la farcitura per riempirli. Nel bicchiere di un tritatutto mettiamo: la mozzarella, ricotta, il grana padano, una grattata di noce moscata e un pizzico di sale. Frulliamo il tutto fino ad ottenere una crema liscia e corposa. Quando l’acqua bolle, versiamo un paio di cucchiai d’olio d’oliva, saliamo e tuffiamo i paccheri, lasciandoli al dente, quindi cuoceteli per la metà del tempo indicato sulla confezione. Preriscaldiamo il forno a 200° statico, prendiamo la pirofila e prepariamo la base per appoggiare i paccheri, cioè qualche cucchiaio di besciamella e di salsa di pomodoro che distribuiremo ricoprendo tutto il fondo della teglia. Un trucco per capire quale teglia andrà bene come misura è quello di sistemare i paccheri da crudi in piedi uno accanto all’altro in quella che crediamo idonea, e vedere se la occupano tutta o lo spazio è insufficiente o addirittura troppo ampio.

griglia

Scoliamo i paccheri e aiutandoci con una pinza, li sistemiamo tutti in verticale, attaccati uno all’altro, fino a riempire la pirofila. Mettiamo la farcia in una tasca da pasticcere o sac a poche come dir si voglia, e riempiamo la cavità dei paccheri fino al bordo. Completiamo la teglia ricoprendo con il resto della besciamella, salsa di pomodoro e una generosa spolverata di grana padano. Pronti per il forno! Inforniamo a 200° fino a coloritura del formaggio, circa 15/20 minuti. Potete anche accendere il grill per qualche minuto. Sfornate e fate riposare un pò prima di servire in modo che si rapprenda maggiormente.

Alla fine di un faticosissimo torno di calcio a PES, a tavola ad attendere il mio campione c’erano i suoi tanto amati paccheri, sperando che la smetta di nominarmeli 😛 . Devo dire però che grazie a lui abbiamo fatto un ottimo pranzo, e questo piatto si presenta anche molto bene, il che non guasta mai. Quindi vi aspettiamo sulla nostra Fanpage e nel nostro gruppo su Facebook “Pasticciando con i Fables…” per conoscere la prossima fissa culinaria di mio figlio, perchè al corso che ha fatto gli dissero che a settembre bissavano, e lui non se lo scorda mica, e lo ricorda un giorno si e uno pure anche a me. Un saluto e mi raccomando, sorridete sempre, Claudio 😉

Paccheri ripieni Paccheri ripieni Paccheri ripieni Paccheri ripieni Paccheri ripieni Paccheri ripieni Paccheri ripieni Paccheri ripieni Paccheri ripieni Paccheri ripieni 

8 Risposte a “Paccheri ripieni al forno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.