Panini di semola

Panini di semola, con poco lievito, per un panino fragrante, perfetto per ogni farcitura, facile da fare. Spesso, quando il tempo me lo permette, mi diverto a panificare. L’ho sempre fatto, anche in tempi lontani da questo, ed ora, con gli anni trovo che il mio pane è molto migliorato, tanto che spesso finisce. Il mio ingrediente segreto?…. Ok, ve lo rivelo: è la passione. La cucina è la mia passione. Cucinare per chi amo è la mia passione. Impastare è la mia passione. E allora vi regalo un’altra delle mie ricette del cuore, prima di scrivervi questa: Il pane con farina integrale.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni1 filone di pane
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina di semola di grano duro rimacinata
  • 300 mlacqua (appena intiepidita)
  • 4 glievito di birra fresco (o, in alternativa, secco)
  • 15 gsale fino
  • 1 cucchiainomiele (o raso di zucchero)
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.farina di semola di grano duro rimacinata (da spolverizzare sul pane prima della cottura)

Strumenti

  • Planetaria
  • Carta forno

Preparazione

  1. Per preparare i panini di semola, per prima cosa sciogliere il lievito nell’acqua e mescolarlo con il cucchiaino di miele. Nella ciotola della planetaria dotata di gancio a unicino, versare la farina, unire l’olio, il sale e infine versare l’acqua a filo con il lievito. Impastare fino a quando il pane risulterà incordato, per circa 10 minuti ad una velocità media. Lavorare l’impasto a mano su un piano infarinato per qualche minuto fino a dargli una forma rotonda e rimetterlo nella ciotola coperta con un canovaccio a lievitare fino al doppio del volume.

  2. Ripetere quest’ ultima operazione una seconda volta. Rimettere nuovamente l’impasto nella ciotola e farlo riposare. Dopo circa 6 ore riprenderlo e, dopo averlo lavorato nuovamente a mano su un piano spolverizzato con semola, dividerlo in palline di dimensioni simili. Lavorare ciascun panino in una forma rettangolare o quadrata e sistemarlo su una teglia rivestita di carta da forno distanziati tra loro. Far lievitare coperti circa un paio di ore.

  3. Nel frattempo preriscaldare il forno a 220° e infornare i panini dopo averli leggermente infarinati in superficie, per circa 10 minuti. Abbassare leggermente la temperatura del forno di 20° e proseguire la cottura per altri 10 minuti. Sfornare e servire come più li gradite.

  4. Panini di semola

Note

Una volta raffreddato il pane si conserva in buste di carta per massimo un paio di giorni. Potete anche congelare i panini singolarmente e scongelarli all’occorrenza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da emanuela

classe 1974, una vita divisa tra sport e cucina ma in realtà interamente dedicata ai miei tre figli...stato attuale : In piena rivoluzione !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.