Ricetta pan bauletto ai multicereali

Ricetta pan bauletto ai multicereali, cucina con sara

Ricetta pan bauletto ai multicereali.

La mia colazione preferita, quella per cui farei carte false, è quella con pane fragrante, burro e un’ottima marmellata, possibilmente fatta in casa, con frutta di stagione. E per la colazione di domani ho preparato un delizioso pan bauletto ai multicereali, usando un mix di farine e di semi che lo hanno reso davvero squisito.

Il risultato? Giudicatelo voi dalla foto 🙂 Si tratta di un pane scarsamente alveolato ma che rimane comunque molto soffice e morbido. Può essere conservato per un paio di giorni in un sacchetto del pane oppure può essere surgelato a fette (io faccio sempre così) per averlo sempre a disposizione: basterà lasciarlo a temperatura ambiente per circa un’ora e poi passato in forno qualche minuto.

INGREDIENTI RICETTA PAN BAULETTO AI MULTICEREALI:
  • 200 grammi di farina di segale
  • 100 grammi di farina integrale
  • 500 grammi di farina ai multicereali
  • 200 grammi di farina 0
  • 500 millilitri di acqua
  • 12 grammi di sale
  • 25 grammi di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di miele
  • 100 grammi di semi di girasole
  • 30 grammi di semi di zucca
 PREPARAZIONE RICETTA PAN BAULETTO AI MULTICEREALI:

Sbriciolare il lievito di birra e scioglierlo in un po’ di acqua tiepida presa dalla quantità totale necessaria. Nella ciotola della planetaria setacciare i quattro tipi di farina; unire il lievito disciolto ed il miele ed iniziare ad impastare. Aggiungere poco alla volta l’acqua e continuare a lavorare l’impasto per 10 minuti circa. Unire il sale, i semi di zucca ed i semi di girasole e proseguire per altri 5 minuti, fino a quando l’impasto si staccherà bene dalle pareti della ciotola e sarà ben incordato.

Mettere l’impasto in una ciotola infarinata, coprire con la pellicola e far lievitare al caldo per 1 ora.

Riprendere l’impasto e disporlo in uno stampo per plumcake e far lievitare fino al raddoppio.

Infornare a 200 gradi (statico) per 30 minuti circa. Far raffreddare su una gratella e tagliare a fette solo quando è ben freddo.

Se volete seguirmi mi trovate anche su facebook, su google plus e su twitter

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.