Crea sito

Olive intaccate sott’olio ricetta calabrese

Le olive intaccate sott’olio ricetta calabrese sono una tipica ricetta del periodo autunnale, molto amata al sud, uno sfizioso antipasto da gustare da soli o per insaporire i nostri piatti. E’ una conserva che non deve mancare nella nostra dispensa perchè è sempre utile in cucina e nella nostra tavola per iniziare un pasto e accompagnare i nostri piatti.
Per prepararle si usano delle belle olive grosse quando sono ancora verdi, ma maturi al punto giusto. Il procedimento è abbastanza semplice ma un pò lungo, giusto il tempo per addolcire le olive prima di essere rinvasate, basta avere un pò di pazienza e buona volontà.
Essendo Calabrese e amante delle conserve non potevo non preparare queste delizie, ormai da anni li preparo in tutti i modi  verdi in salamoia,  schiacciate e condite e quelle nere infornate.

olive intaccate sott'olio ricetta calabrese
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti + addolcimento 7 giorni
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 vasetti
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 2 kg Olive verdi grandi
  • q.b. Sale fino
  • 5 spicchi Aglio
  • q.b. Origano
  • q.b. Peperoncino
  • g Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Selezionate le olive eliminando quelle non sane o mollicce, poi lavatele sotto l’acqua corrente e mettetele a sgocciolare su un colapasta. Con un buon coltello affilato praticate 4 tagli sulla polpa.
    Lavate le olive e poi mettetele in un recipiente grande coperte con dell’acqua, mettete qualcosa su per non farle galleggiare, altrimenti fuori dall’acqua si ossidano e cambiano colore.
    Lasciatele per circa 6-7 giorni in ammollo, cambiando l’acqua 2 volte al giorno, mattino e sera, questo serve per eliminare l’amaro in eccesso. Gli ultimi due giorni aggiungete un cucchiaio di sale per ogni cambio di acqua.

  2. Trascorsi i 7 giorni assaggiatene qualcuno per verificare la dolcezza, se sono ancora amare prolungate l’addolcimento in acqua per altri due giorni.
    Appena risultano buone, lavatele, scolatele ed asciugatele in un canovaccio pulito.

  3. Olive intaccate sott'olio ricetta calabrese

    Preparate gli aromi per condire le olive, spellate l’aglio, lavate ed asciugate i peperoncini.
    Versate le olive in una ciotola grande, conditele con aglio tritato, peperoncini, origano e olio e un pò di sale. Mescolate bene le olive al condimento poi con un cucchiaio versatele e riempite i vasetti alternandoli agli aromi, evitate di lasciare spazi, spingete con il dorso di un cucchiaio. Coprite le olive con dell’olio e.v.o. e chiudete i vasetti ermeticamente col tappo a vite.

  4. Posizionate i vasetti in una pentola con dell’acqua, fino a coprire il tappo, e portate a bollore per la sterilizzazione per circa 15 minuti da quando l’acqua bolle.
    Dopo la sterilizzazione controllate il sottovuoto, datate e conservate in dispensa, al momento del bisogno potete condire ancora con aromi freschi a piacere.
    Conservate in frigo il vasetto in attesa di essere consumato.

  5. Olive intaccate sott'olio ricetta calabrese

Note

Consigli e suggerimenti:
Per conservare a lungo le olive ed evitare rischio botulino, i vasetti una volta pronti vanno sterilizzate in acqua, io di solito uso la pentola a pressione.
Per la conservazione delle olive usate rigorosamente olio extravergine di oliva di ottima qualità, pena la non ottima riuscita di questa conserva.
Una volta aperto il vasetto delle olive sott’olio conservatelo in frigorifero e terminatelo entro 2 settimane. I vasetti chiusi, sotto vuoto e ben conservati si conservano anche 6-7 mesi.

Se ti è piaciuta la ricetta condividila sul tuo profilo, per gli aggiornamenti diventa fan della mia pagina facebook.
Per le altre ricette torna alla HOME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.