Crea sito

Marmellata mista di mandarini e kumquat

La marmellata mista di mandarini e kumquat è una conserva invernale dal gusto agrumato, buona, densa e naturale, senza pectina aggiunta, buona a colazione o merenda da spalmare su una fetta di pane o per farcire dolci.
I kumquat sono dei mandarinetti cinesi un agrume piccolo di forma allungata originario della cina meridionale, si differiscono dagli altri agrumi poiché si mangiano con tutta la buccia che infatti è più dolce rispetto agli altri agrumi pur avendo un sapore molto intenso.
Chi mi segue sulla mia pagina di facebook sa che il mio papà ha un orto, più volte ho messo delle foto con il raccolto di tanti prodotti dalle verdure alla frutta, oggi è toccato a questi agrumi, avendo a disposizione un pò di questi prodotti ho deciso di preparare questa buona marmellata mista di mandarini e kumquat. Non ci sono paragoni con quella commerciale, il sapore intenso di quella naturale fatta in casa e tutt’altra cosa.
Ecco come preparare questa deliziosa conserva!

Marmellata mista di mandarini e kumquat
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: circa 1 Ora
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 vasetti piccoli
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 600 g Mandarini (circa 15 pezzi)
  • 700 g Kumquat (mandarinetti cinesi)
  • 500 g Zucchero
  • 1 Mela
  • 1 Succo di limone

Preparazione

  1. Per la preparazione della marmellata mista di agrumi iniziamo con i mandarinetti cinesi, togliete le foglie, lavate bene poi mettetele in una pentola coperte di acqua e portate ad ebollizione per circa 3 minuti, scolate e lasciate raffreddare. Questo procedimento serve per togliere un pò di sapore acre che rilasciano questi frutti.

  2. Nel frattempo che i kumquat si raffreddano sbucciate i mandarini, togliete le pellicine bianche, poi divideteli in 4 e togliete tutti i semini; fatto questo lavoro versateli in una pentola. Riprendete i kumquat, qui la buccia non si toglie, dividete a metà e togliete anche qui i semini, poi versate nella pentola assieme ai mandarini.

  3. Sbucciate una mela, tagliatela a piccoli cubetti e aggiungete in pentola assieme ai mandarini misti, questa serve per fare addensare la marmellata, perchè la mela contiene molta pectina.
    Accendete il fornello, aggiungete lo zucchero ai mandarini e il succo di un limone, mescolate e cuocete il composto a fuoco medio all’inizio, abbassandolo alla fine.
    Controllate e mescolate sempre durante la cottura, per evitare che si attacchi nel fondo della pentola, per questo vi consiglio una pentola antiaderente.

  4. Marmellata mista di mandarini e kumquat

    Raggiunta la giusta consistenza dopo circa 1 ora, il tempo comunque dipende anche da quanto sono acquosi i mandarini a volte ci impiega di più a volte di meno, spegnete il fornello e con un mixer ad immersione frullate un pò la marmellata per renderla più cremosa, ma non troppo, almeno a me piace sentire anche qualche pezzettone di frutta.

  5. Una volta pronta con l’aiuto di un mestolo versate la marmellata nei vasetti di vetro, già puliti e sterilizzati, chiudete bene ermeticamente i tappi e sterilizzate in acqua calda per circa 15/20 minuti per i vasetti medi e 30 quelli più grandi.
    Potete usare anche la pentola a pressione per la sterilizzazione dei vasetti, usando meno acqua.
    La sterilizzazione finale consente una maggiore sicurezza del prodotto con conservazione più lunga, rispetto a chi usa il metodo del sottovuoto con i vasetti capovolti, ancora caldi.
    Lasciate raffreddare i vasetti dentro la pentola, quando sono freddi controllate bene il sottovuoto se è avvenuto correttamente: potete pigiare al centro del tappo e se non sentirete il classico “click-clack” il sottovuoto è avvenuto, in caso contrario cambiate il tappo e rifate la sterilizzazione oppure conservate in frigo e consumate entro 2 giorni.
    Asciugate, datate e conservate il prodotto in dispensa  in luogo fresco e asciutto al riparo da fonti di luce e calore, per circa 6 mesi. Si consiglia di attendere almeno 2-3 settimane prima di consumare la marmellata.
    La differenza tra marmellata e confettura dipende dal tipo di frutta, le marmellate vengono preparati con gli agrumi: arance, mandarini, bergamotto, cedri.
    Le confetture invece con tutti gli altri tipi di frutta: pesche, mele, albicocche, fragole, ecc.
    Leggete qui :
    marmellata di arance col kenwood
    Leggete qui :
    confettura di fragole
    confettura di ciliegie
    confettura di mele
    confettura di pere e cioccolato
    confettura di uva
    confettura di fichi
     confettura di mele cotogne

  6. CONSIGLI:
    Una volta aperta, consumate nel giro di 10 giorni al massimo e conservate il prodotto in frigo. Per questo si consiglia di utilizzare piccoli vasetti per evitare un’apertura troppo prolungata.
    Potete usare la varietà di clementine se preferite un gusto leggermente più dolce; per rendere la vostra marmellata mista di mandarini ancora più profumata e saporita, potete aromatizzare con una stecca di cannella o i semini di 1 bacca di vaniglia durante la cottura!
    Per la cottura della marmellata mista potete utilizzare anche il bimby o il Kenwood cooking chef.

  7. Marmellata mista di mandarini e kumquat

Note

Se ti è piaciuta la ricetta condividila sul tuo profilo, ed invita i tuoi amici a visitare il mio blog, per gli aggiornamenti diventa fan della mia pagina  facebook. Istagram   Pinterest    twitter

Per le altre ricette torna alla HOME

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da annaelasuacucina

Cuoca per passione... le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.