Crea sito

Ravioli di branzino con sugo di pomodorini

Io amo i piatti di pesce, soprattutto i primi. Questi ravioli sono il piatto ideale da portare in tavola durante un pranzo elegante o come piatto unico per un pranzo informale. Non sono difficili da preparare, basterà un po’ di pazienza. Il risultato vi conquisterà!

ravioli di branzino
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la sfoglia

  • 3uova
  • 300 gfarina

Per il ripieno

  • 800 gbranzino (spigola) (peso del pesce intero, da pulire)
  • 200 gricotta di pecora
  • 25 gparmigiano (grattugiato )
  • sale
  • pepe
  • 1 costasedano
  • 1carota
  • 1 spicchiocipolla
  • 1 cucchiainoscorza di limone (grattugiata)
  • 1 cucchiainoerba cipollina
  • 1 bicchierevino bianco secco

Per il sugo

  • 200pomodori di Pachino
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1 spicchioaglio
  • q.b.sale
  • 15 gprezzemolo (tritato)

Strumenti

  • Robot da cucina
  • Mattarello
  • Sac a poche
  • Rotella dentata

Preparazione

Cuocere il pesce

  1. ravioli di branzino

    Pulire accuratamente il pesce dalle interiora lasciandolo intero. Sciacquarlo sotto acqua corrente. Eventualmente farlo pulire al pescivendolo di fiducia.

  2. Preparare un court bouillon, cioè un brodo aromatico, con 2 litri d’acqua, un bicchiere di vino, il sedano, la carota e la cipolla. Aggiungere anche poco sale e lasciare sobbollire per circa 30 minuti.

  3. Aggiungere il pesce al brodo e cuocere per circa 15-30 minuti a seconda della grandezza del branzino (o dei branzini se ne avete due più piccoli).

  4. A cottura avvenuta togliere il pesce dal court bouillon e lasciare raffreddare completamente.

Preparare il ripieno

  1. Pulire il branzino cotto e ricavarne tutta la polpa. Fare attenzione alle spine, che possono rimanere nella polpa.

  2. Mettere la polpa di pesce in una ciotola e aggiungere la ricotta, il parmigiano grattugiato, quanto basta di sale e pepe. Infine anche la scorza di limone e l’erba cipollina. Con un mixer o un robot da cucina rendere omogeneo il ripieno. Tenere da parte.

Per farcire i ravioli

  1. Stendere la sfoglia piuttosto sottile e uniforme con il mattarello o con la macchina per la pasta fresca.

  2. Distribuire sulla sfoglia ad intervalli regolari dei mucchietti di ripieno utilizzando la sac a poche. Coprire con una seconda sfoglia, sigillare bene attorno ad ogni mucchietto di ripieno con una leggera pressione delle dita, facendo uscire tutta l’aria e tagliare i ravioli con la rotella tagliapasta. Tenere da parte.

Per il sugo

  1. In una larga padella saltapasta mettere alcuni cucchiai di olio extravergine con uno spicchio d’aglio e far soffriggere leggermente. Unire quindi i pomodorini tagliati a metà e continuare la cottura per alcuni minuti, aggiungendo anche poco sale.

  2. Quando i pomodorini si saranno afflosciati e il sugo leggermente ristretto, spegnere e tenere al caldo.

Completare il piatto

  1. ravioli di branzino

    Mettere a bollire un’ampia pentola con acqua e quando bolle salare e cuocere per pochi minuti i ravioli preparati facendo attenzione a non spaccarli. Può essere una buona norma quella di cuocerli metà per volta.

  2. Appena pronti raccoglierli con una schiumarola e aggiungerli al sugo in padella. Girarli nell’intingolo caldo per un minuto aggiungendo un mestolino di acqua di cottura se necessario.

  3. Servire immediatamente i ravioli con un leggero trito di prezzemolo.

  4. ravioli di branzino

Possibili alternative

Il branzino può essere sostituito da altro pesce delicato come il rombo o l’orata.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.