Crea sito

Crackers a lievitazione naturale con semi di sesamo

In questi giorni nei quali non si esce mai di casa, faccio spesso il pane o altri “sfizi” salati. Questi crakers sono veramente buoni e ve li consiglio. Non ci vuole tanto tempo e sono semplici da fare, hanno però bisogno del lievito madre.

crakers a lievitazione naturale
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni50-60 crakers
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gLievito madre (rinfrescato la sera precedente)
  • 60 gBurro (morbido)
  • 30 gStrutto
  • 250 gFarina (di tipo 1 )
  • 120 gAcqua
  • 50 gSemi di sesamo
  • 2 cucchiainiSale

Preparazione

  1. Rinfrescare il lievito la sera precedente e lasciarlo coperto a temperatura ambiente.

  2. La mattina seguente, sciogliere il lievito con una parte dell’acqua. Aggiungere quindi la farina, il burro morbido, lo strutto morbido e iniziare a impastare. Aggiungere lentamente l’acqua rimanente. All’ultimo unire anche i semi di sesamo.

  3. Lavorare la pasta per diversi minuti, non dovrà essere troppo soda. Coprirla e lasciarla lievitare per 3-4 ore. Dovrà gonfiarsi un po’.

  4. Trascorso questo tempo, stendere l’impasto sottile, circa 3 mm di spessore e tagliare in quadrati. Forare i crakers con i rebbi di una forchetta. Salare in superficie e infornare a 200°. Io preferisco tagliarli direttamente sulla teglia da forno.

  5. crakers a lievitazione naturale

    Cuocere per circa 15 minuti fino a leggera doratura.

Possibili alternative

Si possono sostituire i semi di sesamo con altri semi a piacere: semi di papavero, di finocchio, ecc. Si può anche sostituire la farina di tipo 1 con una farina integrale o ai cereali.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons