Confettura di corbezzoli

confettura_corbezzoli_centrino

Quest’anno non ho saputo resistere e ho voluto provare a preparare una confettura con gli abbondanti ed enormi corbezzoli di un fantastico rosso, prodotti in quantità da un cespuglio nel mio giardino. Ho fatto una rapida ricerca e ho scoperto che dal nome greco del corbezzolo (κόμαρος – pron. kòmaros) deriva il nome del monte Conero. E mi sono ricordata che un ramo di corbezzolo con due frutti è rappresentato nello stemma della Provincia di Ancona. Inoltre la pianta di corbezzolo è considerata il simbolo del tricolore italiano infatti nello stesso momento produce i fiori bianchi tra le foglie verdi e i frutti rossi, Giovanni Pascoli gli dedicò un’ode.

Questi frutti sono ricchi di zuccheri e vitamina C. Ma attenzione ascoltiamo gli antichi romani che consigliavano unum edo perché è indigesta e non bisogna abusarne! Infatti mio figlio a due anni, scoperti i corbezzoli, durante una passeggiata a Monte Conero non riusciva a smettere di mangiarne e ne subì le dolorose conseguenze!

corbezzoli_raccolti

Ingredienti: 

  • 500 g di corbezzoli,
  • 140 g di zucchero di canna,
  • succo di mezzo limone.

Preparazione: lavate delicatamente  i corbezzoli poi metteteli a bollire per circa 20 minuti in una pentola ricoperti di acqua fredda, fino a quando non sarà assorbita quasi tutta l’acqua. Schiacciateli premendo con un cucchiaio su un colino di rete metallica per eliminare i semini esterni. Alla polpa così ottenuta, che dovrebbe pesare 500 g, aggiungete lo zucchero di canna e il limone e fate bollire ancora per una decina di minuti a fuoco vivace. Quindi conservate in barattoli di vetro sterilizzati e chiusi ermeticamente oppure in frigorifero.

corbezzoli_confettura_colinoconfettura_corbezzoli_coppettaSe ti è piaciuta la ricetta segui Ricette di Campagna su Facebook e Twitter!

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.