Crea sito

Pasta matta per torte salate

La pasta matta è un impasto veloce da preparare e molto versatile in cucina. E’ ideale come involucro delle torte salate oppure per le focaccette al formaggio e per tante altre sfiziose preparazioni anche dolci.

Viene anche chiamata pasta tirata per la sua caratteristica principale: l’elasticità. Io la amo moltissimo e la preparo spesso perchè nelle torte salate la preferisco alla pasta sfoglia (che comunque in casa è più difficile da realizzare) e soprattutto perché in pochi minuti è pronta.

Voi l’avete mai provata? Bastano 4 ingredienti: farina, acqua, olio evo e sale da impastare in una ciotola con le mani. Dopo circa mezz’ora di riposo l’impasto è pronto per essere tirato con il mattarello ed ottenere sfoglie sottili e buonissime per le vostre ricette. Nelle note in fondo trovate alcune idee per utilizzarla.

Pensate che a Genova, nella torta Pasqualina le nostre nonne, secondo la tradizione, tiravano 33 sfoglie, lo stesso numero degli anni di Cristo. Poi le posavano una sull’altra per avvolgere un gustosissimo ripieno
.
Le sfoglie erano talmente sottili che, messe sopra una lettera d’amore, dovevano lasciar trasparire il testo.

Noi non dovremo tirarle così ma vedrete che sarà comunque un passaggio molto semplice; bastano pochi accorgimenti che trovate sotto nelle istruzioni e anche nella videoricetta che ho realizzato in diretta per voi. Cliccate QUI!

Pasta matta per torte salate
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • PorzioniPasta per una torta pasqualina grande
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gfarina (00, 0, 1 o Manitoba)
  • 165 mlacqua
  • 15 mlolio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicosale

Strumenti

  • Ciotola
  • Forchetta
  • Pellicola per alimenti o canovaccio umido
  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Farina per infarinare

Preparazione

Le dosi indicate bastano per una torta tipo pasqualina piuttosto grande. Se vi avanza della pasta matta potete preparare delle focaccette al formaggio o altre tortine salate.
  1. Pasta matta

    In una ciotola impastare prima con una forchetta e poi con le mani tutti gli ingredienti (farina, acqua, olio e sale) fino a ottenere un impasto liscio ed elastico.

    Consiglio: la lavorazione deve essere veloce e gli ingredienti di buona qualità.

    Farne un panetto, coprirlo con un canovaccio inumidito per non farlo seccare e lasciarlo riposare per almeno mezz’ora.

    Attenzione: un breve riposo rende la pasta più elastica. Se volete utilizzarlo dopo un tempo maggiore potete avvolgere la pasta matta nella pellicola trasparente e metterla a riposare in frigorifero.

    Variante: aluni aggiungono all’impasto un goccino di aceto o di vino bianco. Un trucco aggiuntivo per farla venire più elastica.

    La pasta matta va stesa con il mattarello sulla spianatoia leggermente infarinata (io uso la farina di grano duro). Volendo si può usare anche la sfogliatrice,

    Se vi fa piacere guardate il video della ricetta che ho realizzato in diretta per voi, cliccando QUI!

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.