Crea sito

Torta di zucca alla ligure

La torta di zucca alla ligure è una torta salata tipica della tradizione culinaria genovese e di tutta la regione. Ne esistono varie versioni, come per la torta baciocca. Io vi propongo quella di mia mamma, leggermente rivisitata da me.

Genova e la Liguria sono famose per le numerose torte salate che hanno un’origine molto antica. Hanno quasi tutte la “pasta matta” che avvolge il ripieno fatto da verdure di stagione, uova, riso o patate, ricotta o prescinseoa, parmigiano, erbe aromatiche e spezie.

Fanno parte della cucina povera, nata per mettere insieme più ingredienti di stagione e non buttare via nulla. La più famosa è la torta pasqualina con le bietole o con i carciofi. La torta di bietole, che non è quella pasqualina, ha invece uno strato di verdura, ricoperto da tantissima prescinseoa. Poi c’è la torta di cipolle, gustosissima; quella di riso, più delicata e quella di zucca, autunnale. Una delle mie preferite.

Come tutti gli ortaggi di colore arancione la zucca è ricca di caroteni, sostanze che il nostro corpo utilizza per produrre la Vitamina A che ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

A questa torta sono particolarmente affezionata perchè mi piace molto il suo gusto dolce e salato e la sua consistenza in cui contrasta il ripieno quasi molle con la pasta più consistente.

E poi sarà anche perchè sono nata a Murta: una frazione del Comune di Genova nota come il “paese delle zucche“, dove si svolge un’importantissima manifestazione sulla zucca e tutte le sue varietà, proprietà e curiosità.

Insomma… ho buoni motivi per apprezzare questo meraviglioso ortaggio!

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni10 Fette
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ripieno

  • 600 gZucca cotta al vapore
  • 30 gFunghi secchi
  • 1Cipollotto fresco
  • 2Uova
  • 4 cucchiaiParmigiano gratuggiato
  • 3 cucchiaiRicotta di capra (o vaccina)
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Origano
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe bianco

Pasta matta

  • 300 gFarina 00
  • 160 gAcqua
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicoSale

Preparazione

  1. PASTA MATTA

    Mentre cuoce la zucca a vapore, in una terrina (o nel Bimby, in un robot o nella macchina del pane) impastare tutti gli ingredienti. Se l’impasto risulta troppo mollo aggiungere farina. Se troppo duro aggiungere acqua, Deve essere molto elastico.

    Trasferire l’impasto in un piano di lavoro, compattarlo, avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare.

  2. RIPIENO E PREPARAZIONE

    Mettere a bagno per 10 minuti i funghi secchi in acqua tiepida. Nel frattempo, rosolare in una padella grande, il cipollotto a fettine sottili nell’olio.

    Poi strizzare i funghi, tritarli nel tagliere oppure nel Bimby o in un mixer.

    Frullare la zucca a vapore. In una terrina o nel Bimby o in un robot da cucina mescolarla con i funghi, le uova, la ricotta, il parmigiano e aggiustare di sale e pepe. Passare il ripieno nella padella dove avete soffritto il cipollotto. Cuocere 1 o 2 minuti. Se avete un po’ di polvere di funghi potete aggiungerla. Spegnere e lasciare raffreddare.

    In una spianatoia infarinata (io uso la semola) tirare la pasta in una sfoglia abbastanza sottile in modo che sia più grande della teglia utlizzata (26/28 cm di diametro).

    Rivestire la teglia di carta forno (in questo articolo vi svelo un trucco per tagliarla bella tonda e precisa) e metterci la sfoglia con i bordi che fuoriescono.

    Tagliare il bordo in eccesso (vedi foto). Versare il ripieno e richiudere la pasta verso il centro, lasciando un buco da cospargere con origano.

  3. COTTURA

    Ungere la torta con olio EVO e cuocerla in forno a 200° per 45/50 minuti, controllando di tanto in tanto il colore della pasta. Se prende troppo colore abbassare la temperatura.

     

  4. COME SERVIRLA

    Togliere dal forno e lasciare raffreddare. Servire a fette a temperatura ambiente, come antipasto o secondo piatto, accompagnata da una bella insalatina di stagione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.