Crea sito

Focaccia ripiena di prosciutto e stracchino (senza lievito)

La focaccia ripiena di prosciutto e stracchino è una preparazione rustica e saporita.

L’impasto è molto semplice, a base di farina, acqua, olio extra vergine di oliva e sale. Molto digeribile perché senza lievito. La pasta viene stirata in due strati e riempita con stracchino e prosciutto cotto.

Ottima per cena, come piatto unico, con un contorno di verdure. E’ molto adatta anche per un aperitivo con gli amici.

Antonino Cannavacciuolo dice: “Se vogliamo bene a qualcuno, preparare una buona cena è un modo splendido per dirglielo.

Insomma cucinare è un atto di amore. Non tutti i piatti sono uguali, però. Alcuni sono più romantici di altri … e questo lo è perché crea un’atmosfera gioiosa di affetto, condivisione e serenità.

Già il suo profumo mentre cuoce in forno mette un sacco di allegria! 😉

Focaccia ripiena di prosciutto e stracchino
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4/5 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gFarina Manitoba
  • 220 mlAcqua
  • 20 mlOlio EVO
  • Sale
  • 400 gStracchino
  • 100 gProsciutto cotto a fette
  • Olio EVO e acqua emulsionati
  • Farina di grano duro per stendere l’impasto

Strumenti

  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Planetaria o ciotola se si impasta a mano
  • Rotella
  • Teglia da forno rotonda o rettangolare
  • Carta forno
  • Pennello
  • Forbici
  • Coltello
  • Canovaccio

Preparazione

Se vi fa piacere ho registrato anche la videoricetta.
  1. pasta matta

    Con la planetaria mettere la farina, l’olio, il sale e l’acqua e lasciare lavorare la macchina per una decina di minuti.

    Senza planetaria, mettere la farina in una ciotola, creare un buco al centro e iniziare ad aggiungere acqua, mescolando prima con un cucchiaio e poi con le mani lavorando bene l’impasto fino a che non risulterà compatto ed elastico.

    Lasciare riposare l’impasto coperto con un canovaccio o avvolto nella pellicola trasparente per mezz’ora.

    Dividere l’impasto in due parti (una leggermente più grande). Infarinare con farina di grano duro il piano da lavoro e con il matterello stendere una sfoglia sottile, leggermente più grande della teglia.

    Se volete potete guardare la videoricetta.

    Procedere manualmente allargando la pasta con un movimento rotatorio, posizionando le mani sotto alla sfoglia, fino a renderla sottile, e avendo cura di non provocare perforazioni della superficie.

  2. Focaccia ripiena di prosciutto e stracchino

    Accendere il forno a 230°C (se il vostro forno può anche 250°C) in modalità statico.

    Adagiare la sfoglia ottenuta nella teglia di cottura, precedentemente unta con olio extravergine di oliva italiano. Distribuire la crescenza (stracchino) in piccoli pezzi grandi come una noce e coprire in maniera omogenea tutta la superficie. Sopra lo stracchino disporre le fette di prosciutto cotto.

    Stirare anche l’impasto rimanente, per ottenere un secondo strato di sfoglia delle dimensioni poco più piccole del precedente, rendendolo sottile, quasi trasparente. Adagiarlo sul ripieno.

    Chiudere, schiacciandoli, i bordi sovrapposti delle due sfoglie per impedire la fuoriuscita del Formaggio durante le operazioni di cottura.

  3. Focaccia ripiena di prosciutto e stracchino

    Eventuali lembi di impasto in eccesso potranno essere rimossi con l’ausilio di un paio di forbici o di una rotella. Potete farci dei salatini!

    Dare qualche sforbiciata in più punti sulla sfoglia superiore, formando dei fori.

    Cospargere la focaccia con olio extravergine di oliva emulsionato con un po’ di acqua e spolverizzare di sale.

    Mettere in forno a 230°/250°C per un 15/20 minuti. I primi 10 minuti nella posizione bassa e gli ultimi nella parte alta del forno in modo che si formi una crosticina dorata.

    Servire calda tagliata a fette.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.