Cassoni con farina integrale

I cassoni con farina integrale sono un piatto simpaticissimo da proporre per una cena veloce. Io li preparo prima, li conservo in frigo nella carta forno e, anche se come dice il mio amico riminese Marco Affronte andrebbero cotti nel testo, li cuocio in padella antiaderente all’ultimo momento. Ad esempio, sono molto pratici quando nella nostra vita frenetica rientriamo tardi dagli allenamenti di mio figlio e anche buttare una pasta diventa una fatica. Cuocere i cassoni, invece, è divertente! In genere vengono riempiti con le erbette ma io li riempio di quello che ho in casa, verdure, formaggi, salumi. Li ho inseriti nella categoria “piatti unici” un po’ come le quiche francesi. La tradizione italiana annovera moltissimi piatti unici di questo tipo, le cosiddette Torte salate. Basti ricordare la torta pasqualina, la pizza, i calzoni, le focacce… I Cassoni, forse, sono meno conosciuti. Si tratta di un piatto della tradizione dell’Emilia Romagna e vengono preparati con lo strutto (che in questa mia ricetta ho eliminato utilizzando il latte). Insomma vi propongo la mia versione, sapendo che non è quella originale e quindi mi scuso con gli amici emiliani e romagnoli. Spero sia un’idea originale per quando non sapete proprio cosa cucinare ma avete voglia di cambiare un po’!  

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni5 cassoni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

IMPASTO

  • 150 gFarina integrale
  • 200 gFarina 00
  • 170 gLatte intero
  • 30 gOlio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainoMiele
  • 1 cucchiainoSale
  • 1 bustinaLievito istantaneo per preparazioni salate

RIPIENO

  • 2Cipollotti freschi
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 400 gBietole bollite (o spinaci, zucchine, carciofi…)
  • q.b.Sale e pepe
  • 100 gPancetta (o prosciutto, salame, lardo)
  • 150 gFontina (o stracchino, mozzarella, caciotta…)

Strumenti

  • Padella
  • Cucchiaio di legno
  • Spianatoia
  • Mattarello

Preparazione

  1. IMPASTO Impastare in una terrina (o nel Bimby, robot, macchina del pane) tutti gli ingredienti. Formare 5 palline, infarinare e coprire con pellicola trasparente e lasciare riposare. Se l’Impasto dovesse risultare troppo molle e appiccicoso aggiungere un po’ di farina. Se fosse troppo duro aggiungere un po’ di latte.

  2. RIPIENO Nel frattempo, rosolare un cipollotto tritato con le bietole bollite (o spinaci, scarola, catalogna, zucchine a rondelle…). Cuocere 5 minuti. Aggiustare di sale. Lasciare raffreddare. Tagliare il formaggio che volete a dadini e preparare i salumi.

  3. PREPARAZIONE DEI CASSONI In una madia infarinata tirate con il mattarello le palline di impasto fino ad un diametro di circa 20/22 cm. Riempire una metà con gli ingredienti che vi piacciono. Io, ad esempio, ne ho preparati due solo con le bietole, due con pancetta e fontina (ne avevo un avanzo in frigo) e un altro con caciotta e zucchine. Ripiegare la pasta e sigillare i bordi con le dita. Rifilare il bordo con una rotella e decorare con i rebbi della forchetta.

  4. COTTURA I cassoni andrebbero cotti nel testo. ma io non ce l’ho perciò li cuocio due alla volta in una padella antiaderente bella grande, circa tre minuti per lato o fino a quando non sono belli dorati. Tagliarli a metà, disporli su un tagliere e servirli al centro della tavola dove ognuno sceglie quello che più gli piace.

Altre ricette

Potrebbero piacervi anche le fugassette con lo stracchino, la focaccia al formaggio, focaccia di zucchine e la torta salata di tarassaco.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.