Crea sito

Busiate al ragù di tonno e cannellini

Le busiate al ragù di tonno e cannellini sono un primo piatto nutriente, saporito e molto facile da preparare.

La pasta con il tonno è ideale da preparare quando si ha poco tempo e pensare a cosa preparare per il pranzo o la cena ci crea un po’ di ansia. Un buon tonno sott’olio, un formato di pasta particolare e un eccellente olio extravergine di oliva ci vengono in aiuto per realizzare questo primo piatto che piacerà a tutti. In questa ricetta ho aggiunto anche i fagioli cannellini e un trito di erbe aromatiche che si abbinano perfettamente agli altri ingredienti.

Come formato di pasta ho scelto le busiate che sono un tipo di maccheroni lunghi, originari di Trapani e tipici della Calabria e della Sicilia. Il nome deriva da busa, la parola siciliana che indica gli steli di Ampelodesmos mauritanicus, una pianta erbacea perenne, che viene utilizzata per dare la tipica forma elicoidale.

Un’altro dei grandi vantaggi di questa pasta al tonno è la possibilità di gustarla tutto l’anno, anche fredda. Preparatene un po’ di più la sera prima per cena per portare quella avanzata in ufficio il giorno dopo. Le busiate al ragù di tonno e cannellini sono al tonno sono un vero salvapranzo o salvacena. Provatele anche voi!

busiate al ragù di tonno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura14 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 320 gbusiate
  • 190 gtonno sott’olio
  • 1 vasettofagioli cannellini (oppure cannellini già cotti)
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.erne aromatiche tritate (a piacere)
  • 1cipollotto fresco

Strumenti

  • Pentola e scolapasta
  • Coltello
  • Cucchiaio di legno
  • Tritatutto o mezzaluna e tagliere
  • Padella – antiaderente (grande)

Preparazione

  1. busiate al ragù di tonno

    Mettere a scaldare l’acqua per la pasta, salarla quando inizia a bollire e buttare le busiate. Far cuocere il tempo indicato in confezione, circa 13/14 minuti.

    Nel frattempo, affettare il cipollotto a velo sottile.

    Far rosolare e appassire in una padella con olio extravergine.

    Aggiungere il tonno sgocciolato e insaporire uno o due minuti, quindi unire anche i cannellini e cuocere qualche minuto mescolando.

    Preparare un trito di erbe aromatiche a piacere (io ho usato salvia, timo e rosmarino).

    Scolare la pasta e saltarla nella padella con il sugo di tonno e fagioli. Aggiungere le erbe aromatiche e e servire calda.

Altre ricette

Ringrazio Frantoi Cutrera e Segreti di Sicilia per gli ottimi prodotti forniti, che mi hanno consentito di fare un viaggio inaspettato nella loro regione, da sempre crocevia di popoli e dove vi è una cultura culinaria tra le più variegate al mondo. In ogni loro prodotto, ingrediente, barattolo si vive uno scorcio di Sicilia, un pezzetto della sua tradizione, un mix di sapori e profumi genuini e pieni di sole.

Nella foto ho utilizzato delle particolari posate barocche di cui molti di Voi mi chiedono riferimenti… potete cliccare qui.

Se vi è piaciuta questa ricetta potrebbero interessarvi anche la pasta cremosa con la bresaola, gli spaghetti risottati al pomodoroquelli all’acciugata, la pasta cremosa ai peperoni e capperi, gli spaghetti ricotta limone e capperi e la pasta cremosa al tonno e olive.

Mi trovate anche su   YouTube,   Facebook  Instagram,  Pinterest,  Twitter   e Telegram. Seguitemi per non perdere nessuna ricetta.

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.