Spaghetti risottati al pomodoro

Con gli spaghetti risottati al pomodoro voglio parlarvi di un modo alternativo di cuocere la pasta senza farla bollire nell’acqua salata.

La cottura risottata si chiama così perché si preparara come un comune risotto, in questo caso direttamente con la salsa di pomodoro e dell’acqua bollente salata (o brodo vegetale) che viene aggiunta poco a poco.

Avrete degli spaghetti al dente molto saporiti perchè assorbono il liquido e il condimento piano piano. Inoltre risulteranno più cremosi perchè l’amido non si disperde nell’acqua della pentola che viene poi scolata.

Questo tipo di cottura si può utilizzare anche per altri tipi di pasta e di condimento, ad esempio per aglio, olio e peperoncino o per cacio e pepe.

Vi consiglio, però, di preparararla per un massimo di 4 persone altrimenti il risultato non sarà soddisfacente perchè non riuscirete a mescolare bene gli spaghetti. Nelle istruzioni troverete le dosi per due persone… Cenetta romantica? 😉

Spaghetti al pomodoro risottati
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • Mezzo spicchioAglio senza anima
  • 200 gPassata di pomodoro
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Peperoncino macinato (facoltativo)
  • 180 gSpaghetti di Gragnano
  • Acqua o brodo vegetale
  • q.b.Sale
  • Foglie di basilico fresco
  • Parmigiano grattugiato (facoltativo)

Strumenti

  • Wok o padella antiaderente
  • Pentola per bollire acqua
  • Mestolo
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

  1. Spaghetti al pomodoro risottati

    Mettere a bollire dell’acqua con un po’ di sale in una pentola. Se si usa il brodo scaldarlo.

    Pulire l’aglio e togliere l’anima, scaldare qualche cucchiaio di olio in un tegame con un po’ di peperoncino (facoltativo) e l’aglio. Farlo leggermente appassire. Unire la passata di pomodoro e poco sale. Coprire e lasciare cuocere a fiamma viva qualche minuto.

    Aggiungere il basilico lavato e tritato e proseguire la cottura per almeno 5 minuti, ma questa volta a fiamma lieve. Appena il sugo sarà pronto, togliere l’aglio e versare gli spaghetti.

    Cuocere gli spaghetti nel sugo aggiungendo, di tanto in tanto, l’acqua calda con il mestolo e continuaando a mescolare con il cucchiaio di legno. I tempi di cottura della pasta saranno un po’ più lunghi del solito.

    A fine cottura togliere dal fuoco e condire con un filo di olio EVO a crudo e del parmigiano grattugiato, se piace.

Cottura del risotto

Se volete approfondire la cottura del risotto ecco un articolo che ho scritto per voi: 10 regole per un buon risotto.

Date un’occhiata anche alla ricetta della pasta risottata con patate, pancetta e provola.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su  YouTube,   Facebook,   Instagram,   Pinterest,   Twitter   e Telegram.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.