Spaghetti alla ricotta, limone e capperi

Gli spaghetti alla ricotta, limone e capperi sono uno di quei primi piatti da cucinare all’ultimo minuto mentre bolle l’acqua per la pasta.

Realizzati con ingredienti che abbiamo (anzi dobbiamo avere) sempre in casa sono un tripudio di profumi e sapori semplici.

Mi raccomando gli ingredienti, come sempre, devono essere di ottima qualità.

I limoni biologici o non trattati perché si dovrà utilizzare la scorza. Se trovate la ricotta artigianale è ottima e l’olio deve essere rigorosamente extravergine di oliva.

Infine il tocco finale è dato dai capperi. I più famosi sono quelli delle due isole siciliane di Salina e Pantelleria: la loro sapidità porta a tavola aria di cucina mediterranea e per questo sono molto utilizzati nelle ricette tradizionali o moderne anche dai grandi chef.

Quelli che mangiamo noi sono i boccioli della pianta del cappero ed in commercio si possono trovare sott’aceto, sotto sale o in salamoia. Per questa ricetta vi consiglio quelli sotto sale, dissalati sotto l’acqua corrente fredda.

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta!

Spaghetti alla ricotta, limone e capperi
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 gSpaghetti
  • 250 gRicotta fresca
  • 50 gGrissini
  • 1Manciata di capperi dissalati
  • Scorza grattugiata di un limone
  • Sale e pepe
  • Olio EVO

Strumenti

  • Pentola per cuocere gli spaghetti
  • Scolapasta
  • Wok o padella
  • Grattugia
  • Cucchiaio di legno
  • Ciotola

Preparazione

  1. Spaghetti alla ricotta, limone e capperi

    Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata.

    Nel frattempo sbriciolare metà della ricotta in uno wok o padella con un po’ di acqua di cottura della pasta, 3 cucchiai di olio e una macinata di pepe. Mescolare mentre si scalda la salsa di ricotta.

    Aggiungere i capperi dissalati e la scorza di limone grattugiata. Cuocere due o tre minuti.

    In una ciotolina sbriciolare con le mani i grissini.

    Scolare la pasta e mantecarla nella padella con la ricotta. Poi aggiungere la ricotta rimanente e i grissini sbriciolati.

    Servire irrorando con un filo di olio crudo.

Altre ricette e social

Siete alla ricerca di sughetti veloci? Sul blog ne trovate alcuni: 1) tonno, arancia e capperi 2) tonno, olive, zenzero i limone, 3) acciughe e cipollotti, 4) salsiccia e scarola e 5) sogliola e pomodorini.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.